Autoprogettazione per il futuro dei rifugiati Autoprogettazione per il futuro dei rifugiati
Architettura

Autoprogettazione per il futuro dei rifugiati

Scritto da Redazione |

15 Settembre 2017

Nel 1974 Enzo Mari riscopriva e ridava dignità alla pratica del mobile fai-da-te, lanciando sul mercato la celebre serie Autoprogettazione, comprendente diciannove pezzi, tra cui armadi e librerie, scaffali, letti, sedie e panche, spingendo verso una cultura meno consumista e più laboratoriale, quasi artigianale. 

Dopo oltre quarant’anni, la carica innovativa di Autoprogettazione torna a sorprendere il pubblico di oggi, grazie al lavoro di Cucula: Refugees Company for Crafts and Design, un marchio di arredo no-profit fondato a Berlino nel 2014 per volontà della designer Corinna Sy in collaborazione con Sebastian Däschle, Michael Wolke e Matthias Rademacher. 

L’associazione ha scelto di dare una possibilità ad un gruppo di cinque rifugiati, quella cioè di “costruirsi” letteralmente una prospettiva di futuro: sono loro, infatti, i cinque artigiani chiamati a riprodurre alcuni elementi appartenenti proprio alla collezione Autoprogettazione firmata da Enzo Mari, per loro natura semplici da realizzare. 

Particolare successo ha riscosso la sedia Ambassador, che rielabora la Sedia I di Mari ed è stata fabbricata riutilizzando pezzi di legno provenienti da alcune barche approdate sull’isola di Lampedusa: non è una caso che addirittura il Vitra Design Museum l’abbia appena inserita all’interno della sua collezione permanente. 

La collezione Cucula al completo è comunque in vendita presso lo showroom berlinese dell’associazione oppure può essere acquistata online, tramite l’apposita piattaforma web.

Questo articolo parla di:

Precedente

La stazione “aperta” di Arep in Bretagna

Successivo

Thailandia, il centro sportivo è eco-friendly

Catellani & Smith riaccende le luci sul teatro di Camogli
Design

Catellani & Smith riaccende le luci sul teatro di Camogli

Si riaccendono le luci (finalmente, verrebbe da dire, visti gli ultimi 40 anni di inattività) sul palcoscenico del Sociale di...

La nuova SPA di Portopiccolo, il progetto dello Studio Apostoli
Architettura

La nuova SPA di Portopiccolo, il progetto dello Studio Apostoli

Risale a questa primavera l’inaugurazione della nuova SPA di Portopiccolo, un intervento che arricchisce l’offerta...

Carl Hansen & Son, la Beak Chair per riscoprire Ole Wanscher
Design

Carl Hansen & Son, la Beak Chair per riscoprire Ole Wanscher

Nell’ambito del suo impegno per la valorizzazione del design danese, il brand Carl Hansen & Son aggiunge un’altra...