Cina, Higold chiama Pininfarina Cina, Higold chiama Pininfarina
Architettura

Cina, Higold chiama Pininfarina

Scritto da Redazione |

22 Marzo 2017

In Cina cresce il desiderio di Made in Italy. Dopo l’arrivo di Stefano Boeri e del suo Bosco Verticale, ecco l’esordio in Oriente di un’altra eccellenza della progettazione italiana: Pininfarina Architecture è infatti stata chiamata a Shunde, nella Cina meridionale, per curare il progetto della nuova sede di Higold, azienda che produce hardware per cucine, bagno e armadi affiancando l’arredamento outdoor.

 

I lavori, che avranno inizio nel 2018, prenderanno in considerazione la struttura nella sua complessità, in modo da integrare al meglio componenti architettoniche, prodotti, spazi pubblici e paesaggio, con un’attenzione particolare nei confronti della natura, grazie alla presenza di aree verdi esterne e di piccole isole-giardino galleggianti sull’acqua che segnano il percorso interno verso la sala d’ingresso.

 

Due edifici principali, uno dedicato agli uffici e l’altro ai servizi di foresteria, saranno collegati da una scenografica piazza sospesa, posta al di sopra della lobby principale e creata per ospitare sulla terrazza un ambiente showroom all’aperto.

 

La facciata continua si caratterizza per la doppia vetrata rivolta all’esterno, al fine di ottenere una maggiore schermatura, mentre la trasparenza delle superfici è riservata alla parte  interna, rispondendo in questo modo a due esigenze fondamentali: da un lato, la privacy; dall’altro, il risparmio energetico, dovuto al sistema di ventilazione naturale garantito proprio dal doppio rivestimento vetrato.

 

A colpire di più, tuttavia, non solo le qualità tecniche del progetto quanto l’ispirazione di partenza: gli edifici vogliono infatti riprodurre, con il loro collegamento, la relazione che s’instaura tra madre e figlio, una relazione fondata sulla reciproca crescita, intesa come obiettivo primario di tutto il progetto pensato da Pininfarina.

Questo articolo parla di:

Fotografie di Pininfarina Architecture

Precedente

Il ristorante di Cracco in Galleria a Milano

Successivo

Un nuovo museo Munch per la Norvegia

Undici, la nuova superficie di Listone Giordano
Design

Undici, la nuova superficie di Listone Giordano

Si chiama Undici la nuova superficie lignea con cui l’azienda umbra Listone Giordano ha scelto di arricchire la collezione...

Dalla stalla al ristorante: il progetto dello studio URA
Architettura

Dalla stalla al ristorante: il progetto dello studio URA

A Woumen, una piccola città del Belgio occidentale, lo studio di architettura URA, con sede a Bruxelles, ha completamente...

Ethimo, tutte le novità presentate a Maison & Object
Design

Ethimo, tutte le novità presentate a Maison & Object

Ogni occasione è quella giusta per innovare e rinnovare. La recente partecipazione di Ethimo alla fiera parigina Maison &...