Hotel VIU Milan, il lusso è green Hotel VIU Milan, il lusso è green
Architettura

Hotel VIU Milan, il lusso è green

Scritto da Redazione |

18 Aprile 2017

L’evoluzione urbana produce nuovi flussi turistici e nuovi flussi turistici contribuiscono all’evoluzione urbana. Una relazione biunivoca che sta diventando sempre più vera in una città come Milano, le cui trasformazioni stanno dando vita a progetti architettonici in sintonia con il ruolo di nuova capitale europea.

 

In questo contesto non è un caso che, nel quartiere di Porta Volta, nasca il nuovissimo e sofisticato Hotel VIU Milan, albergo di lusso realizzato secondo i principi dell’architettura sostenibile e dotato di piscina esterna, con vista panoramica sullo skyline cittadino.

 


La facciata in vetro, incorniciata dalla vegetazione
, rappresenta un chiaro omaggio all’esperienza del Bosco Verticale ideato dall’architetto Stefano Boeri, uno dei massimi promotori dell’edilizia ecologica a livello mondiale: in questo caso il giardino sospeso avvolge le 124 stanze dell’hotel e ha un effetto di grande impatto su tutta la zona.

 


Le piante, prevalentemente sempreverdi e flora locale come rosmarino, edera, rose rampicanti, caprifoglio, sono state selezionate tra quelle in grado di adattarsi e resistere meglio alle condizioni del clima lombardo.

 

Gli interni, firmati Arassociati con la collaborazione di Nicola Gallizia, si basano sull’idea di contrasto armonico tra texture e colori diversi, con l’inserimento di pezzi della storica azienda italiana Molteni&C Contract Division.

 


In quest’ottica, i pavimenti realizzati in parquet di quercia e legno scuro creano un’equilibrata opposizione in rapporto ai colori chiari e ai tessuti leggeri della decorazione, molti dei quali sono stati preparati a mano e su misura per gli ambienti della struttura.

 


L’Hotel VIU Milan rappresenta dunque un altro interessante esempio di architettura di lusso, con un cuore rigorosamente green.

 

Questo articolo parla di:

Precedente

Concrete, la cultura a Dubai firmata Rem Koolhaas

Successivo

Minimalismo e Giappone per la casa di Daisuke Ibano

FerreroLegno, la nuova era delle porte blindate si chiama Blyndo
Design

FerreroLegno, la nuova era delle porte blindate si chiama Blyndo

Sicurezza al primo posto, senza rinunciare all’estetica. La porta d’ingresso, confine tra interno ed esterno, tra...

A cena sott’acqua: Snøhetta crea il primo ristorante sottomarino
Architettura

A cena sott’acqua: Snøhetta crea il primo ristorante sottomarino

Al cinema torna di moda la fantascienza, ma anche l’architettura non scherza.  Lo studio d’architettura scandinavo...

Salone del Mobile.Milano Shanghai, il debutto di Giorgio Collection
Design

Salone del Mobile.Milano Shanghai, il debutto di Giorgio Collection

Tra i debutti più attesi che segneranno la prossima edizione del Salone del Mobile.Milano Shanghai, dal 23 al 25 novembre...