La nuova Corte Verde di Stefano Boeri a Milano La nuova Corte Verde di Stefano Boeri a Milano
Architettura

La nuova Corte Verde di Stefano Boeri a Milano

Scritto da Redazione |

10 Agosto 2018

Corte Verde è il nome del progetto elaborato da Stefano Boeri Architetti in collaborazione con Arassociati per l’area di Via San Cristoforo a Milano, nel cuore del cosiddetto Quartiere della Creatività.

Una casa a corte come nella trazione lombarda, al centro di uno spazio verde che collega due parti di città oggi separate. Il nostro progetto per San Cristoforo è un omaggio a Milano, alla forestazione urbana e al sistema delle acque che solcano il nostro territorio” ha spiegato l’architetto Stefano Boeri.

Il progetto consiste in un unico edificio a corte con altezza crescente, posto al centro di un sistema articolato di verde pubblico e di percorsi, e capace di integrare l'elemento vegetale come materiale attivo dell'architettura: l’obiettivo è quello di creare un dispositivo multimodale in grado di favorire la fruizione aperta e dinamica degli spazi pubblici, promuovendo l'interazione e lo scambio. 

La corte aperta culmina in una sorta di cuspide puntata verso nord, in direzione di Piazza Napoli, mentre verso sud l'impianto si allarga in un grande giardino pubblico, in diretto collegamento con il sistema dei Navigli e in relazione visiva con il piccolo borgo di San Cristoforo. 

L’edificio presenta una forma ascendente a spirale e un grande portale di accesso, la cui copertura cresce con un andamento continuo: i pannelli fotovoltaici a elevate prestazioni energetiche che la rivestono interamente definiscono anche un tema espressivo e cromatico di grande impatto.

Inoltre, le tre facciate principali sono caratterizzate da un sistema alternato di balconi, sviluppati per ospitare piante e alberi ad alto fusto, mentre sul lato interno alla corte una trama di logge genera una “scacchiera” di pieni e di vuoti, garantendo un elevato apporto di illuminazione naturale degli spazi interni e amplificando nello stesso tempo il legame visivo tra interno ed esterno dell’edificio.

Stefano Boeri ripropone dunque anche in questo progetto la propria visione di un’architettura integrata con il paesaggio e la natura, portando l’idea del suo Bosco Verticale in un’altra zona della città.

Questo articolo parla di:

Precedente

Il nuovo negozio Alysi firmato Studiopepe

Successivo

Il progetto Cascina Merlata di Alessandro Scandurra

Riflessioni, cinque specchi visionari per Adele-C
Design

Riflessioni, cinque specchi visionari per Adele-C

È il momento degli specchi. Adele-C, azienda nata nel 2009 da un’idea imprenditoriale di Adele Cassina, arricchisce la...

MORE+SPACE, Milano Contract District scommette sul microliving
Design

MORE+SPACE, Milano Contract District scommette sul microliving

Cambiano il mondo e la società, e con essi le case che abitiamo. Non è esagerato dire che proprio in questi anni si sta aprendo una...

Chairs & More debutta a Orgatec 2018
Design

Chairs & More debutta a Orgatec 2018

È tempo di esplorare nuove possibilità per Chairs & More: quest’anno, forte della propria esperienza sul fronte...