La nuova Stazione Centrale di Matera firmata Stefano Boeri La nuova Stazione Centrale di Matera firmata Stefano Boeri
Architettura

La nuova Stazione Centrale di Matera firmata Stefano Boeri

Scritto da Redazione |

08 Giugno 2018

Matera sarà la Capitale Europea della Cultura 2019, un’ottima ragione per rinfrescarsi il look.

Lo studio Stefano Boeri Architetti è stato scelto per progettare la nuova Stazione Matera Centrale, che diventerà così uno spazio pubblico riconoscibile, parte integrante della piazza pedonale e direttamente collegata ai principali assi di accesso alla città storica.

Il progetto consiste nella ristrutturazione edilizia, mediante riqualificazione estetica e funzionale, nonché adeguamento tecnologico e ferroviario dell’esistente stazione FAL di Matera Centrale, una delle tre stazioni della tratta FAL Bari – Matera che servono la città.

L’obiettivo è restituire maggiore visibilità alla Stazione di Matera Centrale FAL, che è ripensata non più come un edificio di servizio necessario e sufficiente al collegamento ferroviario, ma un vero e proprio landmark urbano importante, adeguato alla primaria funzione urbana e territoriale che il nuovo servizio aspira ad assolvere, al passo con il ruolo importante che la Città di Matera va a rappresentare in Europa.

Una grande apertura ricavata nel solaio di copertura della galleria interrata, di forma rettangolare e per un’estensione di circa 440 mq, mette in relazione diretta le due parti della stazione, fuori terra e dentro terra, portando finalmente luce naturale ed aria al tunnel sottostante completamente riqualificato. 

A questo primo importante intervento di rinnovo si aggiunge un nuovo edificio che assolve tutte le funzioni di accoglienza, biglietteria, collegamenti e servizi della stazione e infine l’elemento di principale visibilità, una nuova grande copertura di dimensioni pari a 44 m per 33 m, e circa 12 mm di altezza.

La pensilina trasforma lo spazio esterno in una piazza coperta fruibile ai viaggiatori e allo stesso tempo ai cittadini e turisti che potranno avvalersi di un nuovo spazio pubblico di incontro, attesa, transito, passeggio. 

Si prevede che la nuova struttura sarà pronta entro maggio 2019.

Questo articolo parla di:

Precedente

Airship.03 a CityLife, l’installazione ecosostenibile Made in Austria

Successivo

Club Made in Italy, a Milano va in scena il business Italia-Cina

Riflessioni, cinque specchi visionari per Adele-C
Design

Riflessioni, cinque specchi visionari per Adele-C

È il momento degli specchi. Adele-C, azienda nata nel 2009 da un’idea imprenditoriale di Adele Cassina, arricchisce la...

MORE+SPACE, Milano Contract District scommette sul microliving
Design

MORE+SPACE, Milano Contract District scommette sul microliving

Cambiano il mondo e la società, e con essi le case che abitiamo. Non è esagerato dire che proprio in questi anni si sta aprendo una...

Chairs & More debutta a Orgatec 2018
Design

Chairs & More debutta a Orgatec 2018

È tempo di esplorare nuove possibilità per Chairs & More: quest’anno, forte della propria esperienza sul fronte...