Lo studio Zaha Hadid firma il nuovo Urban Heritage Administration Centre di Diriyah Lo studio Zaha Hadid firma il nuovo Urban Heritage Administration Centre di Diriyah
Architettura

Lo studio Zaha Hadid firma il nuovo Urban Heritage Administration Centre di Diriyah

Scritto da Redazione |

07 Novembre 2016

Gli sceicchi amano l’arte. Un amore che si sta esprimendo sempre più apertamente nel corso degli anni, con la realizzazione di importanti progetti architettonici destinati alla valorizzazione e all’ampliamento del patrimonio culturale nei principali Stati del Medio Oriente.

 

L’ultimo in ordine di tempo riguarda l’Urban Heritage Administration Centre di Diriyah in Arabia Saudita, il futuro centro di gestione e organizzazione del patrimonio artistico e archeologico locale che verrà realizzato in base ad un progetto firmato dallo studio Zaha Hadid Architects, vincitore del concorso appositamente indetto.

 


La struttura comprenderà, oltre al quartier generale dell’istituto scientifico, anche una galleria espositiva, una sala conferenze, una biblioteca e alcune aree didattiche dedicate a visitatori di ogni età.

 

L’obiettivo è quello di creare un edificio al tempo stesso integrato e rappresentativo rispetto allo scenario culturale del Paese, in costante evoluzione, sottolineando il radicato rapporto di interdipendenza tra popolazione e natura, una relazione profonda che ha condotto tra le altre cose alla riqualificazione della valle di Wadi Hanifa, nei pressi di Riyad.

 

Tratto distintivo dell’opera sarà lo speciale rivestimento esterno, che prevede una serie di tagli trasversali successivi tali da consentire contemporaneamente il passaggio dei raggi solari provenienti dall’esterno e una visione panoramica dall’interno sul paesaggio circostante.

 

Grandi sono le aspettative sorte attorno al progetto, ma una cosa è certa: gli architetti dello studio Zaha Hadid non sono abituati a disattenderle.

Questo articolo parla di:

Precedente

Crystal Suite, la Glass House che parla italiano

Successivo

Trump alla conquista (dello skyline)

Black Friday, la casa si veste di nuovo (e di nero)
Design

Black Friday, la casa si veste di nuovo (e di nero)

Usanza americana utile a tastare il polso della propensione all’acquisto in vista dell’imminente shopping natalizio (il...

Ethimo vince il German Design Award 2018: ecco le qualità di Esedra
Design

Ethimo vince il German Design Award 2018: ecco le qualità di Esedra

Se la qualità dei prodotti Ethimo avesse mai avuto bisogno di un’ulteriore conferma, eccola: il German Design Award...

Macrocosmos, la fantascienza design di Alessandro Zambelli
Design

Macrocosmos, la fantascienza design di Alessandro Zambelli

Design sì, ma fantascientifico. Se negli ultimi tempi il pubblico sta riscoprendo la fascinazione per mondi ed entit...