New York, così si trasformerà il MOMA New York, così si trasformerà il MOMA
Architettura

New York, così si trasformerà il MOMA

Scritto da Redazione |

08 Giugno 2017

Grandi manovre al MOMA di New York. Il più famoso museo di arte moderna al mondo si prepara ad avviare un progetto di ampliamento definitivo della struttura, come recentemente annunciato dal direttore Glenn D. Lowry, che prosegue così sul percorso incominciato con l’acquisizione e incorporazione sei anni fa dell’adiacente Folk Art Museum

L’incarico per i lavori è stato affidato allo studio di architettura Diller Scofidio + Renfro, in collaborazione con Gensler, mirando ad un’opera di implementazione e allo stesso tempo di continuità rispetto al precedente intervento dell’architetto giapponese Yoshio Taniguchi, risalente al 2004. 

Gli obiettivi fondamentali da raggiungere sono innanzitutto l’incremento delle superfici espositive (il 30% in più), che verranno occupate da ulteriori pezzi appartenenti alla collezione del museo e saranno anche dedicate ad attività interdisciplinari; a seguire, la realizzazione di un’esperienza di visita più coinvolgente e rilassante grazie all’introduzione di nuovi spazi per il ristoro e il relax; infine, il miglioramento dei collegamenti urbani tra la struttura museale e il cuore di Manhattan. 

MoMA Expansion Press Animation from Diller Scofidio + Renfro on Vimeo.

Ci saranno anche alcune novità: un nuovo ingresso ampliato e reso più funzionale; due piani aggiuntivi pensati per ospitare da un lato stampe e libri illustrati, dall’altro opere fotografiche, di architettura e di design; numerosi bar, ristoranti e ambienti di sosta

Una trasformazione profonda, che si aggiunge alla nuova torre progettata da Jean Nouvel, di cui il MOMA occuperà ben tre piani. Il tutto alla modica cifra di 400 milioni di dollari.

 

 

Questo articolo parla di:

Precedente

TAMassociati, un progetto ecologico per l’Africa

Successivo

Italian Golden Town, la città italiana sbarca in Cina

Fap Ceramiche, l’ultima novità si chiama Brickell
Design

Fap Ceramiche, l’ultima novità si chiama Brickell

Si chiama Brickell ed è la nuova collezione di rivestimenti in grès porcellanato firmata Fap Ceramiche nell’intento...

Marchi Cucine presenta le nuove cucine Artis e Bellagio
Design

Marchi Cucine presenta le nuove cucine Artis e Bellagio

Marchi Cucine è un marchio di eccellenza italiana che da più di quarant’anni produce cucine artigianali, in un equilibrio...

Il nuovo Aeroporto di Panama firmato Foster+Partners e Politecnica
Architettura

Il nuovo Aeroporto di Panama firmato Foster+Partners e Politecnica

Il nuovo Aeroporto Internazionale Tocumen di Panama, progettato da Foster+Partners in collaborazione con lo studio italiano...