Normandia, la Biblioteca all’incrocio dei saperi Normandia, la Biblioteca all’incrocio dei saperi
Architettura

Normandia, la Biblioteca all’incrocio dei saperi

Scritto da Redazione |

14 Febbraio 2017

E’ dedicata al grande filosofo liberale la nuova Biblioteca Alexis de Tocqueville, realizzata a Caen la Mer, in Normandia, da OMA (Office of Metropolitan Architecture), prestigioso studio d’architettura danese con sede a Rotterdam.

 

Si tratta di un nuovo centro polifunzionale concepito per comprendere al suo interno spazi dedicati allo studio, al lavoro e al relax, mantenendo saldo il contatto con il contesto paesaggistico locale.

 


Le ampie facciate vetrate si affacciano sul parco, su un percorso pedonale e sul lungomare, mentre la struttura ha una caratteristica forma a croce, in cui ciascun braccio è orientato verso uno dei landmark cittadini, dai luoghi storici, alla stazione per arrivare ai quartieri più nuovi.

 


Ma la croce è un disegno simbolico che ritorna anche nella pianta della biblioteca, dove ogni braccio corrisponde ad una diversa materia di studio; nel punto di intersezione ecco invece svettare la grande sala di lettura, che gioca con i volumi creando contrasti d’effetto tra pieni e vuoti.

 

Il piano terra ospita l’area riviste, un auditorium da 150 posti, alcune zone espositive e un ristorante con terrazza a vista sul lungomare, il tutto pensato in una grande formula open space, che metta in comunicazione persone e pensieri.

 


Il primo piano è dedicato allo studio e ai laboratori, in una serie di locali dove sono conservati oltre 120 000 documenti e libri, in formato cartaceo o digitale; il piano superiore della biblioteca è invece il luogo prescelto per i bambini, ma anche per gli uffici e i servizi logistici.

 

Infine, al piano interrato sono collocati gli archivi e le raccolte storiche, racchiusi in un involucro di cemento, solido e resistente per proteggere le fondamenta, fisiche e culturali, di questo grande edificio del sapere.

Questo articolo parla di:

Fotografie di Philippe Ruault

Precedente

The Silo, la città di domani non dimentica il passato industriale

Successivo

Lombardini22, la cinquina vincente dell’architettura italiana

Baleri Italia, il restyling di Bill e Horizon
Design

Baleri Italia, il restyling di Bill e Horizon

Quella di Baleri Italia, azienda nata negli anni Ottanta e firma di prodotti iconici tra quelli che hanno fatto la storia del...

La casa-libreria di Barcellona
Architettura

La casa-libreria di Barcellona

Una scrittrice bibliofila cerca casa a Barcellona. Quale dimora immagina per sé e per i suoi libri? Probabilmente quella...

Arketipo Firenze presenta Barracuda
Design

Arketipo Firenze presenta Barracuda

Tradizione artigianale ed estetica profondamente italiane unite alla carica innovativa che conduce verso orizzonti di...