North London House, quando il mix di culture produce bellezza North London House, quando il mix di culture produce bellezza
Architettura

North London House, quando il mix di culture produce bellezza

Scritto da Redazione |

12 Maggio 2016

Un architetto francese con radici a Beirut prende casa a Londra. Cosa può scaturire da questa inedita mescolanza di culture? Una straordinaria abitazione dallo stile eclettico, posta sul crinale che separa Oriente e Occidente, piena di suggestioni, di colore, di materiali pregiati.

 

E’ esattamente questo che è accaduto alla North London House, la casa privata progettata direttamente dall’architetto Annabel Karim Kassar per farne la propria dimora affascinante, capace di accogliere nel comfort la proprietaria e colpire con la sua originalità gli ospiti in visita.

 

Il pezzo forte della casa è senza dubbio la scala, una vera e propria opera di design realizzata con scaffalature in legno Padauk pensata per collegare verticalmente i tre livelli sui quali si articola la struttura, tutti improntati al massima qualità artigianale, in modo da garantire il carattere di unicità di ogni ambiente.

 

Il piano interrato è evidentemente quello più scenografico, in quanto ospita una piscina la cui copertura presenta un taglio attraverso il quale si rende possibile il passaggio della luce, mentre l’intero spazio è valorizzato da un esotico rivestimento in marmo verde combinato con l’impiego di piastrelle bianche e blu, a contrasto con la pelle d’agnello che  caratterizza il bagno adiacente.

 

Un grande oblò in vetro circolare conduce anche visivamente al piano terra, quasi interamente dedicato alla zona giorno e affacciato sul giardino interno tramite grandi aperture a vetro marcate dalla presenza di infissi scuri.

 

Il primo piano è invece destinato alla zona notte, un ambiente intimo ed elegante dove il letto resta nascosto da una tenda in seta ancorata al soffitto, mentre tappeti dalle trame sofisticate e armadi free standing dal gusto minimale completano il quadro dell’arredamento.

 

Infine, all’ultimo livello trovano una collocazione le camere per gli ospiti, accumunate dal mood delicato, come dimostrano le tinte neutre, gli armadi a nicchia, le geometrie tenui che caratterizzano il wallpaper selezionato nei toni del beige chiaro.

 

Nasce così un angolo di bellezza nella capitale britannica, uno spazio di tranquillità dove sentirsi davvero a casa.

 

Questo articolo parla di:

Precedente

Terminal marittimo di Salerno, l’ultimo progetto di Zaha Hadid

Successivo

Centro Culturale La Gota, così nasce il Museo del Tabacco

Il nuovo grattacielo Gioia22 a Porta Nuova
Architettura

Il nuovo grattacielo Gioia22 a Porta Nuova

Si chiama Gioia22 il progetto per il nuovo grattacielo direzionale che sorgerà nel quartiere milanese di Porta Nuova, andando...

Black Friday, la casa si veste di nuovo (e di nero)
Design

Black Friday, la casa si veste di nuovo (e di nero)

Usanza americana utile a tastare il polso della propensione all’acquisto in vista dell’imminente shopping natalizio (il...

Ethimo vince il German Design Award 2018: ecco le qualità di Esedra
Design

Ethimo vince il German Design Award 2018: ecco le qualità di Esedra

Se la qualità dei prodotti Ethimo avesse mai avuto bisogno di un’ulteriore conferma, eccola: il German Design Award...