Premier Tower, a Melbourne il grattacielo ispirato a Beyoncé Premier Tower, a Melbourne il grattacielo ispirato a Beyoncé
Architettura

Premier Tower, a Melbourne il grattacielo ispirato a Beyoncé

Scritto da Redazione |

25 Luglio 2016

Si chiama Premier Tower, sorgerà tra il 134 e il 160 di Spencer Street a Melbourne e si candida ad essere uno dei grattacieli più imponenti d’Australia. Si tratta di un progetto firmato da Elenberg Fraser, uno degli studi di architettura più importanti d’Oriente.

 

L’idea iniziale, datata 2014, era quella di costruire un grattacielo di 294 metri di altezza distribuiti su 90 piani. Misure che avrebbero inevitabilmente proiettato la costruzione al secondo posto tra i grattacieli più alti di Melbourne, appena dietro l’Eureka Tower, alta 297 metri. Tuttavia, la presentazione al Dipartimento di Pianificazione della città australiana ha portato a un inevitabile ridimensionamento della struttura: il ministro della pianificazione Richard Wynne, infatti, ha approvato uno sviluppo di soli, si fa per dire, 249 metri di altezza per un totale di 78 livelli.

 

Il design della struttura, del tutto particolare e innovativo, permette agli ospiti di godere di una vista mozzafiato sulla città da ogni angolazione della terrazza, situata al 76esimo piano.

 

Ma a sollevare domande e perplessità tra i cittadini ci ha pensato proprio la forma dell’edificio. Dubbi che hanno spinto la società di progettazione Elenberg Fraser a diramare un comunicato stampa per spiegare le ragioni che hanno spinto gli architetti a disegnare una simile forma. “Il grattacielo – si legge nel comunicato – vuole rendere omaggio al video musicale Ghost di Beyoncé, il cui corpo sinuoso ha ispirato la forma dell’edificio. Il fatto che la struttura ospiterà spazi per la vendita al dettaglio, 160 camere d’albergo e 660 appartamenti ricorderà molto lo spirito tutto fare della stessa cantante”.

 

Per la data di realizzazione non c’è ancora niente di definitivo. Quello che è sicuro, però, è che un simile comunicato avrà un forte impatto non solo su ospiti e residenti, ma anche sui fan della popstar americana. La Premier Tower potrebbe diventare, in un colpo solo, uno dei grattacieli più importanti d’Australia e autentica meta di pellegrinaggio per gli amanti della musica pop.

Questo articolo parla di:

Precedente

KODA, la casa che vuoi, dove vuoi

Successivo

Cina, un museo per ricordare il terremoto del 2008

Simone Micheli firma gli interni per il nuovo film “Sconnessi”
Architettura

Simone Micheli firma gli interni per il nuovo film “Sconnessi”

Simone Micheli sbarca al cinema. L’architetto ha infatti firmato il progetto per la casa di montagna del film "Sconnessi" di...

Milano Design Week 2018, Luceplan presenta la novità Lita
Design

Milano Design Week 2018, Luceplan presenta la novità Lita

Sarà la protagonista dello showroom di Corso Monforte durante la prossima Milano Design Week: Lita è l’ultima creazione...

Una villa in campagna: il progetto di MIDE Architetti
Architettura

Una villa in campagna: il progetto di MIDE Architetti

Sono le splendide campagne intorno a Treviso la principale fonte d’ispirazione per il nuovo progetto dello studio veneto...