Un hospice pediatrico per il Bellaria: il progetto di Renzo Piano Un hospice pediatrico per il Bellaria: il progetto di Renzo Piano
Architettura

Un hospice pediatrico per il Bellaria: il progetto di Renzo Piano

Scritto da Redazione |

30 Giugno 2017

È stato recentemente il MAST di Bologna, centro polifunzionale Manifattura di Arti, Sperimentazione e Tecnologia,  la cornice prescelta per ospitare l’evento di presentazione del nuovo hospice pediatrico che sorgerà accanto all’ospedale Bellaria, tra i più importanti del capoluogo emiliano, progettato dall’architetto Renzo Piano e realizzato per la Fondazione Hospice “Maria Teresa Chiantore Seragnoli”.

Il cantiere si aprirà alla fine del prossimo autunno e i lavori dovrebbero terminare nel giro di due o tre anni: si tratterà di una struttura di 4500 metri quadri sviluppata su più padiglioni collegati, dotati di quattordici camere singole e otto appartamenti destinati ai familiari dei piccoli affetti da malattie inguaribili o rare.

In questo progetto si ritrovano due dimensioni che si alleano – ha spiegato Renzo Piano – quello della scienza medica, sana e importante, e tocca ripeterlo in un momento in cui la gente non si fida, e quello della scienza umana, che fa immergere i bambini nella bellezza”.

L’edificio sorgerà all’interno di un bosco con 390 alberi, tra cui sempreverdi e a foglia caduca, con 5.000 piante di arbusto, mentre sul tetto della struttura saranno collocate dei pannelli fotovoltaici che produrranno il 20% dell’energia necessaria. 

Lo ha chiarito lo stesso architetto, concludendo:

Si è fatta subito l’idea di una casa sull’albero, perché richiama quello che è il sogno di ogni bambino. Gli alberi sono poi metafora di guarigione, danno l’idea del `sollevare´, che ha la stessa radice di `sollievo´, cioè tolgono peso al dolore. Vita e sofferenza si mescolano, l’elemento comune è la compassione in senso etimologico”. 

Questo articolo parla di:

Precedente

La nuova Città Foresta di Stefano Boeri a Liuzhou

Successivo

Sebastián Irarrázaval ospite a Cersaie 2017

Il nuovo grattacielo Gioia22 a Porta Nuova
Architettura

Il nuovo grattacielo Gioia22 a Porta Nuova

Si chiama Gioia22 il progetto per il nuovo grattacielo direzionale che sorgerà nel quartiere milanese di Porta Nuova, andando...

Black Friday, la casa si veste di nuovo (e di nero)
Design

Black Friday, la casa si veste di nuovo (e di nero)

Usanza americana utile a tastare il polso della propensione all’acquisto in vista dell’imminente shopping natalizio (il...

Ethimo vince il German Design Award 2018: ecco le qualità di Esedra
Design

Ethimo vince il German Design Award 2018: ecco le qualità di Esedra

Se la qualità dei prodotti Ethimo avesse mai avuto bisogno di un’ulteriore conferma, eccola: il German Design Award...