Villa Nemes, per la casa ecologica la scelta è Déco Villa Nemes, per la casa ecologica la scelta è Déco
Architettura

Villa Nemes, per la casa ecologica la scelta è Déco

Scritto da Redazione |

09 Giugno 2017

Nasce sulle colline di Imperia un progetto di casa ad alta efficienza e dal minimo impatto ambientale, che gioca con le caratteristiche terrazze del paesaggio ligure, diventando armoniosamente parte di esso. 

Stiamo parlando di Villa Nemes, la residenza unifamiliare di circa 210 metri quadrati composta da due volumi, su un unico piano, disposti seguendo la morfologia del terreno; questi hanno il tetto verde, mentre gli spazi che circondano la villa sono sistemati con essenze della macchia mediterranea, il tutto per contribuire all’inserimento nel contesto e minimizzare l’impatto. 

Anche le facciate, pensate con lo stesso scopo, sono rivestite in pietra naturale e presentano grandi aperture rivolte verso lo splendido panorama della valle e del mare; il patio esterno e i frangisole creano poi delle piacevoli zone filtro e d'ombra, mediando tra interno ed esterno. 

Seguendo la linea progettuale di una realizzazione il più̀ possibile in armonia con l'ambiente, per quanto riguarda il rivestimento degli spazi esterni è stata scelta l'essenza naturale Ipe Lapacho di Déco, usata dall'azienda esclusivamente nella versione Ipe KD (Kiln Dried – essiccato al forno) che garantisce la massima performance e stabilità in qualsiasi destinazione d’uso esterno. 

Il materiale è stato impiegato per il rivestimento del bordo piscina, nel profilo 19x90 mm, installato con viti a vista, e per circa 250 metri quadrati di sviluppo, massimizzando la superficie permeabile. 

Caratteristica di Ipe Lapacho sono le sue variegate sfumature di colore che variano nel tempo, grazie anche agli oli specifici utilizzati da Déco per il decking; l'essenza resiste inoltre più di 35 anni dalla posa mantenendosi immune da umidità, parassiti e sollecitazioni e presentando una resistenza al fuoco paragonabile a quella del calcestruzzo.

Nel contesto di un progetto pienamente eco-friendly vanno poi segnalati anche gli altri principi di sostenibilità che hanno ispirato la realizzazione delle edificio: tra questi, l’architettura semiipogea, che utilizza il terreno come volano termico diminuendo le dispersioni; il tetto verde che aumenta lo sfasamento termico della copertura e riduce l’impatto ambientale; l’utilizzo di pavimentazione esterne in ghiaia e legno per massimizzare la permeabilità. 

Ancora si aggiungono le grandi aperture vetrate e i lucernari che sfruttano la luce naturale; la scelta di un involucro altamente isolato con eliminazione dei ponti termici; il grande utilizzo di fonti di energia rinnovabili con pannelli termici e fotovoltaici; il riscaldamento a pavimento che utilizza il calore prodotto dai pannelli ed è integrato con pompa di calore ad alto rendimento. 

Infine, la ventilazione meccanica mantiene una qualità dell’aria interna ottimale, riducendo i consumi energetici, mentre l’impianto non prevede l’utilizzo di combustibili fossili; la pietra naturale ricavata dallo scavo è stata poi recuperata nel rivestimento delle facciate, e infine sono stati selezionati serramenti con elevate prestazioni termiche

Per una villa di classe, ma a impatto zero.

Questo articolo parla di:

Precedente

Italian Golden Town, la città italiana sbarca in Cina

Successivo

Il nuovo grattacielo di Meganom a Manhattan

Macrocosmos, la fantascienza design di Alessandro Zambelli
Design

Macrocosmos, la fantascienza design di Alessandro Zambelli

Design sì, ma fantascientifico. Se negli ultimi tempi il pubblico sta riscoprendo la fascinazione per mondi ed entit...

Novy presenta la cappa Panorama
Design

Novy presenta la cappa Panorama

Presentata in anteprima al SICAM 2017, il Salone Internazionale dei Componenti, degli Accessori e dei Semilavorati per...

Lo studio in cappella: la nuova sede di Klaarchitectuur
Architettura

Lo studio in cappella: la nuova sede di Klaarchitectuur

Sarà che l’architettura è per loro una questione di vocazione, ma gli architetti dello studio Klaarchitectuur hanno...