VitrA, un nuovo stabilimento per l’azienda in crescita VitrA, un nuovo stabilimento per l’azienda in crescita
Architettura

VitrA, un nuovo stabilimento per l’azienda in crescita

Scritto da Redazione |

18 Novembre 2016

Sei milioni. E’ questo il numero di pezzi che saranno prodotti ogni anno da VitrA, l’azienda turca che nel tempo ha saputo costruirsi la consolidata posizione di uno tra i massimi esportatori di sanitari in ceramica: una capacità produttiva eccezionale che, forte di tassi di crescita pari al 20% e incentivata da nuovi investimenti, mira a creare oltre 500 posti di lavoro aggiuntivi.

 

Di fronte ad un’evoluzione di questo tipo si è dunque resa necessaria la costruzione di un nuovo stabilimento produttivo, il quarto sorto presso il complesso di Bilecik-Bozüyük, esteso su un’area di 38 600 metri quadri e costato in totale 45,4 milioni di dollari.

 

La Divisione Eczacıbaşı Building Products ha appena ultimato la prima fase del suo nuovo impianto, avviata a fine 2015 e orientata a incrementare la capacità produttiva di sanitari VitrA di 250.000 unità; la seconda fase, il cui inizio è programmato entro un anno, contribuirà ad aumentare la produzione di ulteriori 750.000 unità.

 

Nel discorso di apertura tenuto in occasione della cerimonia di inaugurazione, Atalay Gümrah, vicepresidente della Divisione Eczacıbaşı Building Products, ha sottolineato che il primo impianto di produzione di sanitari in ceramica di VitrA in quel complesso industriale risale al 1977 e ha aggiunto:
“Siamo estremamente grati agli abitanti di Bozüyük e Bilecik, i quali, nel corso di questi 40 anni, hanno enormemente contribuito alla nostra produzione e ci hanno fatto sentire a casa nella loro comunità.”

 

 La Divisione Eczacıbaşı Building Products impiega circa 6.500 persone nei 15 impianti sparsi in quattro paesi, che operano in linea con una strategia di crescita differenziata secondo i mercati e la tipologia di produzione. Il complesso produttivo di VitrA, a Bozüyük, che impiega tecnologie rispettose dell’ambiente, si colloca tra i maggiori complessi di produzione mondiali, in termini di capacità produttiva, tecnologia e qualità. La Divisione possiede sei stabilimenti a Bozüyük in Turchia, Gebze e Tuzla, e nove in Germania, Francia e Russia.

 

VitrA è uno dei pochi marchi di ceramiche a livello mondiale che progetta e produce ogni singolo componente dell’ambiente bagno, vantando le seguenti capacità produttive: 5.250.000 sanitari in ceramica, 37.5 m2 di materiali ceramici da rivestimento, 3 milioni di rubinetti, 350.000 vasche e cabine doccia e 340.000 moduli contenitori da bagno.

 

Una storia di successo, quella di VitrA, che promette di proseguire ancora per molto tempo.

Questo articolo parla di:

Precedente

In Estonia il museo che concilia passato e futuro

Successivo

A Parigi il Palazzo di Giustizia verticale firmato Renzo Piano

FerreroLegno, la nuova era delle porte blindate si chiama Blyndo
Design

FerreroLegno, la nuova era delle porte blindate si chiama Blyndo

Sicurezza al primo posto, senza rinunciare all’estetica. La porta d’ingresso, confine tra interno ed esterno, tra...

A cena sott’acqua: Snøhetta crea il primo ristorante sottomarino
Architettura

A cena sott’acqua: Snøhetta crea il primo ristorante sottomarino

Al cinema torna di moda la fantascienza, ma anche l’architettura non scherza.  Lo studio d’architettura scandinavo...

Salone del Mobile.Milano Shanghai, il debutto di Giorgio Collection
Design

Salone del Mobile.Milano Shanghai, il debutto di Giorgio Collection

Tra i debutti più attesi che segneranno la prossima edizione del Salone del Mobile.Milano Shanghai, dal 23 al 25 novembre...