Zeitz MOCAA, il tempio dell’arte che riscatterà l’Africa Zeitz MOCAA, il tempio dell’arte che riscatterà l’Africa
Architettura

Zeitz MOCAA, il tempio dell’arte che riscatterà l’Africa

Scritto da Redazione |

03 Febbraio 2017

Settembre 2017: è questa la data fissata per l’inaugurazione del nuovo Zeitz MOCAA (Museum of Contemporary Art Africa) di Cape Town, in Sudafrica, destinato a diventare il più grande museo aperto sul continente da più di cent’anni e a trasformare la città nella sede di una delle più importanti istituzioni d’arte al mondo.

 

Disegnato dagli architetti degli Heatherwick Studios e costato circa 38 milioni di dollari, il museo sorgerà sul celebre V&A Waterfront nello storico complesso industriale del Grain Silo, con l’obiettivo di offrire una casa e una vetrina gli artisti d’Africa e alle storie che vogliono raccontare all’umanità.

 

Proprio l’eredità industriale ha rappresentato il principale scoglio da superare nel processo di progettazione: si trattava infatti di riconvertire ad una funzione totalmente differente ben 42 tubi di ferro dalle dimensioni colossali, che non sono stati smantellati bensì reintegrati nella struttura.

 

Nel grande atrio gli ascensori e le scenografiche scale a spirale suggeriscono la tensione verso l’alto, enfatizzata anche dalla presenza di soffitti trasparenti in vetro, il cui effetto è quello di moltiplicare le sorgenti luminose.

Attorno a questo spazio di circolazione centrale si dislocheranno le gallerie lungo i nove piani complessivi dell’edificio; all’esterno, le pareti saranno foderate di pannelli di vetro progettati per assecondare la forma dei numerosi livelli preesistenti.

 

Di notte, essi si riempiranno di luce, trasformando il museo in una splendente lanterna sul porto.

Questo articolo parla di:

Fotografie di www.heatherwick.com

Precedente

La villa di Tirana firmata Marco Piva

Successivo

MADE Expo, edilizia ed energia: ecco il progetto “Semonte”

Baleri Italia, il restyling di Bill e Horizon
Design

Baleri Italia, il restyling di Bill e Horizon

Quella di Baleri Italia, azienda nata negli anni Ottanta e firma di prodotti iconici tra quelli che hanno fatto la storia del...

La casa-libreria di Barcellona
Architettura

La casa-libreria di Barcellona

Una scrittrice bibliofila cerca casa a Barcellona. Quale dimora immagina per sé e per i suoi libri? Probabilmente quella...

Arketipo Firenze presenta Barracuda
Design

Arketipo Firenze presenta Barracuda

Tradizione artigianale ed estetica profondamente italiane unite alla carica innovativa che conduce verso orizzonti di...