AGC Asahi Glass, ecco la meraviglia del vetro di domani AGC Asahi Glass, ecco la meraviglia del vetro di domani
Design

AGC Asahi Glass, ecco la meraviglia del vetro di domani

Scritto da Redazione |

04 Aprile 2016

Presente per il secondo anno consecutivo alla Milano Design Week, in occasione dell’edizione 2016, AGC Asahi Glass, azienda giapponese con sede a Tokyo, leader mondiale nella produzione di vetro, prodotti chimici e materiali high-tech, ha scelto di presentare un’istallazione artistica di straordinario impatto in termini di estetica e innovazione.

 

Si tratta di “Amorphous”, un progetto che prevede la realizzazione di un grande spazio composto da oltre 5000 frammenti di vetro sottile temprato chimicamente e capace di riprodurre una struttura molecolare in versione ingrandita di circa un miliardo di volte. All’interno di questo ambiente d’avanguardia il visitatore potrà sperimentare la natura “amorfa” del vetro e farsi suggestionare da giochi di luce e riflessi in grado di condurlo al di là di ciò che si vede a occhio nudo.

 

Lo sfondo, reso dinamico da speciali effetti visivi, proietterà lo spettatore in uno spazio vitreo mutevole, che assumerà di volta in volta differenti tonalità di colore, in una esplosione di leggerezza ed espressività.

 

A rendere possibile l’istallazione contribuisce l’innovativa tecnologia Dragontrail, che si manifesta in una sottile lastra di vetro temprata chimicamente, dotata di una resistenza sei volte superiore a quella di un vetro normale del medesimo spessore. Inoltre, le qualità di flessibilità e leggerezza che la caratterizzano, unitamente ad alti standard antigraffio e antiurto ottenuti mediante un sofisticato processo di rinforzo attuato in fase di lavorazione, ne fanno un materiale particolarmente duttile, adatto anche alla copertura di smartphone e tablet.

 

I professionisti giapponesi di AGC portano così in Italia un esempio delle meraviglie prodotte dall’incontro tra tecnologia e vetro, guardando a un futuro che si annuncia sempre più sorprendente.

Questo articolo parla di:

Precedente

Space&Interiors, un dialogo tra architettura e design

Successivo

Sweden Plays, la creatività svedese arriva a Milano

Il progetto Cascina Merlata di Alessandro Scandurra
Architettura

Il progetto Cascina Merlata di Alessandro Scandurra

Nel contesto della trasformazione dell’area di Cascina Merlata a Milano, l’architetto Alessandro Scandurra ha...

La cucina Beluga di Ferruccio Laviani per Rastelli
Design

La cucina Beluga di Ferruccio Laviani per Rastelli

Di recente Rastelli, brand di design nato allo scopo di esportare il Made in Italy nel mondo, ha scelto di collaborare con il...

La nuova camera da letto Queen Soleil di Roberto Giovannini
Design

La nuova camera da letto Queen Soleil di Roberto Giovannini

Oggi la proposta ‘notte’ di Roberto Giovannini diventa ancora più completa: la collezione Héritage si arricchisce...