Arper, ecco le novità presentate al Salone del Mobile Arper, ecco le novità presentate al Salone del Mobile
Design

Arper, ecco le novità presentate al Salone del Mobile

Scritto da Redazione |

13 Aprile 2017

Il Salone del Mobile 2017 è stato una vera e propria fucina di novità per il marchio Arper, che ha scelto di presentarsi a questa edizione della Milano Design Week all’insegna di un motto preciso, “Together”: una prospettiva inedita, che mette le relazioni al centro del sistema design, riassumendo quel concetto di collettività e di fluidità che è alla base dello stile Arper.

Relazioni tra gli oggetti, che si esprimono attraverso un sistema di progettazione sinergico di scocche, basi, accessori, materiali e varianti colore, relazioni tra gli oggetti e lo spazio, in cui ogni elemento si coordina all’altro con flessibilità, così da raggiungere il miglior risultato. Relazioni tra gli spazi e le persone, attraverso scelte e personalizzazioni come strumenti di espressione di sé.

All’interno di uno stand modulare e scomponibile progettato dallo studio d’architettura MAIO di Barcellona, Arper ha presentato la nuova seduta Catifa Up, disegnata da Lievore Altherr Molina: la linea armoniosa e curva, il raffinato profilo sono ottenuti riducendo il superfluo senza perdere in sensualità, grazie ad un innovativo processo produttivo, brevettato da Arper, capace di sintetizzare concept e design.


Per la sua essenzialità, Catifa può essere inserita in qualsiasi contesto: adatta sia agli ambienti domestici sia contract, la collezione è stata proposta in una vasta gamma di colori, materiali e modelli; rispetto a Catifa 53, prevede uno schienale più alto e braccioli opzionali di nuova progettazione, nonché una morbida imbottitura per migliorare il comfort della seduta in sale riunioni, uffici, studi residenziali e sale conferenza.

Lievore Altherr Molina è anche all’origine della collezione Arcos, disponibile dal 2018, che reinterpreta con discrezione il fascino geometrico dello stile Art Déco, riducendolo all’essenziale: leggera e sobria, Arcos evoca l’elegante ritmo degli archi utilizzati nelle architetture classiche, grazie al segno grafico dei braccioli in alluminio che richiamano due curve appaiate.

Ideata per gli spazi pubblici, la collezione Arcos comprende una sedia, una poltrona e un divano, tutti con braccioli, per l’inserimento in contesti dedicati ad aree lounge, ristoranti o sale d’attesa; la particolare attenzione dedicata al colore permette di ottenere, tra il rivestimento e la struttura in metallo opaco, un effetto monocromatico che richiama le sfumature del velluto sottolineando il tono discreto della collezione.

Si aggiunge poi la seduta Cila, la cui morbida silhouette svela la propria personalità nella particolarità delle curve, evocando una primordiale immagine di rifugio, mentre la sua forma semplice è adatta sia agli ambienti residenziali che contract con una particolare vocazione per gli spazi dedicati alla ristorazione e all’intrattenimento.

Comoda e al contempo leggera, la scocca in plastica è disponibile in sei tonalità, con seduta imbottita o interamente rivestita in un’ampia gamma di tessuti e colori. La base può essere realizzata in legno, con struttura a quattro gambe, o in metallo, con struttura a quattro gambe, slitta o trespolo.

Da segnalare, per il 2017, l’ampliamento del dinamico sistema di tavoli Meety, con l’inserimento di nuove finiture e possibilità di personalizzazione: le varianti tonda o a saponetta dei nuovi eleganti piani in vetro fumé suggeriscono un fascino discreto, mentre nuove superfici opache e gradevoli al tatto in Forbo linoleum sono ora disponibili nelle tonalità grigio Pebble, rosa Powder e nero; il top in laminato Fenix si arricchisce delle nuove colorazioni Beige Luxor, Grigio Efeso e Castoro Ottawa che si aggiungono al bianco e al nero, combinabili con le basi di colore bianco, nero o grigio antracite, così da rendere ancora più armonioso l’inserimento di Meety in ogni tipo di contesto.

Per l’ambiente ufficio, Meety è disponibile con accessori che rispondono alle attuali necessità lavorative: la possibilità di inserire pettini e canaline passacavo, unitamente al modesty panel, in un sistema integrato e discreto, conferisce una moderna funzionalità al suo design intramontabile.

Infine anche Nuur, il tavolo progettato da Simon Pengelly, arricchisce il proprio linguaggio visuale con quattro nuovi laminati Fenix nei colori nero, bianco, Grigio Bromo e Rosa Colorado.

Per un’offerta di qualità a 360 gradi.

Questo articolo parla di:

Precedente

Fuori Salone, Alfatherm e il nuovo AECORE

Successivo

Milano Bedding, tutti i modelli in mostra al Salone

007 Elements, un bunker design per James Bond e i suoi fan
Architettura

007 Elements, un bunker design per James Bond e i suoi fan

Fedelissimi di 007, il 2018 potrebbe essere il vostro anno. Infatti, ai primi di gennaio, dovrebbe aprire il luogo destinato a...

Bross presenta la nuova Mysa
Design

Bross presenta la nuova Mysa

La soluzione ideale per ambienti confortevoli, tanto nei contesti residenziali quanto nel settore contract: è questa la...

HOM presenta i nuovi termo arredi KLAY
Design

HOM presenta i nuovi termo arredi KLAY

Nata nel 2013 dalla collaborazione tra Davide Vercelli e l’azienda Rotfil, la linea di termo-arredi HOM si arricchisce...