Aspettando Cersaie, tutte le novità dell’edizione 2018 Aspettando Cersaie, tutte le novità dell’edizione 2018
Design

Aspettando Cersaie, tutte le novità dell’edizione 2018

Scritto da Redazione |

16 Marzo 2018

È stata recentemente presentata a Milano l’edizione 2018 di Cersaie, il più importante Salone della Ceramica e dell’Arredo Bagno che si svolgerà a Bologna dal 24 al 28 settembre prossimi forte di un sostanziale tutto esaurito ma anche di alcune importanti novità, tra cui due nuovi padiglioni e un ricco calendario di iniziative sia nel Quartiere Fieristico sia in città. 

A fare per primo gli onori di casa è stato Emilio Mussini, Presidente della Commissione Attività Promozionali e Fiere di Confindustria Ceramica, che ha sottolineato la presenza di nuove partecipazioni da tutto il mondo e la richiesta di ampliamenti da parte di molti espositori, ricordando anche gli immancabili appuntamenti della kermesse, a partire dal programma culturale di Costruire Abitare Pensare, i Caffè della Stampa (quest’anno all’interno dell’Agorà dei Media – Centro Servizi) e l’evento di consulenza Cersaie disegna la tua casa

Anche quest’anno l’obiettivo a cui puntiamo è confermare la fiera Cersaie, che ha ormai più di 30 anni di storia, come una manifestazione leader mondiale per le superfici e l’arredo bagno, in grado di offrire non solo l’esposizione del prodotto in modo convenzionale all’interno degli stand delle aziende ma anche una serie di iniziative e suggestioni che rendano la visita differente, trasformandola in un’esperienza.” ha spiegato Mussini. 

Negli ultimi cinque anni, grazie a mostre tematiche trasversali dove dialogano tra di loro non solo i prodotti in mostra ma anche altre categorie merceologiche, dall’illuminotecnica all’arredo in generale, siamo riusciti a creare delle situazioni insolite e degli spazi riproposti in modo inedito. Il visitatore può così, attraverso l’esperienza, apprezzare la qualità di materiali che sanno creare un’emozione e una suggestione al di là della semplice visita e della vista del prodotto singolo, grazie a contaminazioni trasversali sempre più gradevoli.” 

E continua: “ In particolare l’arredo bagno è un mondo con cui abbiamo voluto recuperare un rapporto importante, offrendo alle aziende del settore un’opportunità chiara e costante in relazione all’universo delle superfici in un contesto di reciproca convenienza. Per questo motivo nel 2018 le aziende del settore bagno occuperanno i nuovi padiglioni a disposizione, che saranno la cornice ideale per presentare i loro prodotti.” 

I nuovi padiglioni sono proprio il fiore all’occhiello del progetto di ristrutturazione del quartiere fieristico di Bologna, guidato dal team dell’architetto Gianni di Gregorio che ha spiegato così l’intervento: 

Abbiamo affrontato una serie di criticità, risolvendole nella speranza che le fiere diventino sempre più un tessuto aperto verso la città, con un’impostazione non esclusiva, ma anzi che siano percorribili per tutti dal venerdì alla domenica. Dunque, l’aspetto logistico di carico e scarico è stato risolto all’esterno dell’attuale perimetro permettendo un maggior controllo degli ingressi, ma l’elemento fondamentale è quello di ricucitura e valorizzazione degli spazi espostivi e dei percorsi oggi presenti, attraverso un sistema modulare ripetibile che garantisce un connessione completa tra i padiglioni, caratterizzati da ampie superfici traslucide e da una diffusa luminosità. In questo modo si evita la dispersione e si crea un flusso unitario, dove i percorsi diventano spazi urbani che integrano tutte le funzioni e i padiglioni sono ambienti ad allestimento flessibile. L’aspetto strettamente architettonico va così a servizio della funzione specifica, e non viceversa.” 

Per quanto riguarda la consueta mostra tematica che ormai da anni anima Cersaie, quest’anno gli ideatori del format Davide Vercelli e Angelo Dall’Aglio toccheranno il tema della musica: la mostra, che sarà localizzata nel nuovo padiglione 30, avrà un’estensione di 700 metri quadri che si snoderanno lungo il concetto di “musica per ambienti” con un focus sul periodo di tempo compreso tra il 1976 e il 1983, anni particolarmente fecondi tanto per il design quanto per il sound. 

Infine, si rinnova anche quest’anno il sodalizio tra Cersaie e Bologna Design Week, una serie di eventi, anteprime, mostre, workshop e concorsi per celebrare nel centro storico della città la cultura del progetto e il ruolo del design come strumento d’innovazione, creatività e partecipazione.

Questo articolo parla di:

Precedente

Milano Design Week, tutte le novità a Materials Village

Successivo

Duscholux, nuove finiture per i box doccia Bella Vita 3

Esedra presenta il nuovo bagno in Livin-Stone
Design

Esedra presenta il nuovo bagno in Livin-Stone

Si chiama Livin-Stone ed è l’innovativo solid surface che Esedra, brand di proprietà di SDR Ceramiche, ha scelto per...

A Zara per ascoltare l’organo del mare
Architettura

A Zara per ascoltare l’organo del mare

È ormai la principale attrazione del porto di Zara in Croazia: si tratta del Morske Orgulje, cioè l’organo del mare ideato e...

MisuraEmme presenta il nuovo sistema giorno Over
Design

MisuraEmme presenta il nuovo sistema giorno Over

Si chiama Over il nuovo sistema giorno disegnato dallo studio Castiglia Associati e presentato da MisuraEmme come emblema del...