Atlas Concorde a Cersaie 2017: ecco il concept Unique Hotel Atlas Concorde a Cersaie 2017: ecco il concept Unique Hotel
Design

Atlas Concorde a Cersaie 2017: ecco il concept Unique Hotel

Scritto da Redazione |

03 Ottobre 2017

Si è appena concluso Cersaie 2017, dove Atlas Concorde ha presentato Unique Hotel, un innovativo concept space che immerge il visitatore in un percorso sensoriale attraverso differenti spazi in cui convivono comfort, design e originalità. 

Protagonisti sono i pavimenti e i rivestimenti Atlas Concorde di diversa ispirazione (pietra, legno e cemento) che ripensano i luoghi dell’hôtellerie contemporanea per offrire un’accoglienza unica e personalizzata. 

Ad accogliere i visitatori c’era una lobby centrale in cui spiccavano le grandi lastre ispirate alla pietra Limestone della collezione KONE, che creano un’atmosfera dal fascino primordiale e autentico; a fare da contrappunto, il rivestimento tridimensionale della nuova collezione ARKSHADE, nella cromia accesa del Yellow.  

La lobby introduceva il nuovo brand Atlas Plan: lastre formato 162x324 cm in 12 mm di spessore per rivestire e arredare ambient, piani cucina e backsplash, tavoli, lavabi e vanities, ampliando le possibilità di progettazione coordinata. 

La sofisticata Grand Suite riprendeva poi in tenui cromie il minimalismo effetto pietra di KONE e si affacciava su una Suite Patio: uno spazio esterno in cui il verde rigoglioso che accoglie il visitatore si sposa con le superfici ispirate al Rovere naturale della collezione NID trasferendo all’ambiente un senso di purezza originaria. 

La genuinità materica di NID era protagonista anche del Breakfast Bar, un luogo dove gustare un caffè in un’atmosfera naturale: l’eleganza equilibrata dell’ambiente viene esaltata dall’accostamento del rivestimento tridimensionale effetto legno e del 3D WALL DESIGN 40x80 proposto in nuove geometrie. 

Ideale per una shopping experience emozionale è, invece, la Nuance Boutique, uno spazio poliedrico in cui campeggiavano le superfici della collezione ARKSHADE dalla ricchissima tavolozza cromatica fatta di toni neutri e accenti di colore. 

Il percorso del visitatore si concludeva infine con lo Studio Suite, pura espressione della collezione MEK, pavimenti e rivestimenti coordinati dall’elegante effetto cemento impreziosito da sfumature e riflessi di luce ispirati a suggestioni metallizzate. 

Il progetto dello spazio espositivo Atlas Concorde è stato firmato dallo studio MPA Mattia Parmiggiani Architects e alla sua realizzazione hanno contribuito importanti brand del settore architettura e design come Astro Lighting, Cielo, Kundalini, Living Divani, Makro, Ritmonio, FontanaArte, con la fornitura di complementi d’arredo.

Questo articolo parla di:

Precedente

Cristina Rubinetterie a Cersaie 2017, intervista esclusiva al direttore generale Daniele Mazzon

Successivo

Giulini Rubinetteria a Cersaie 2017, intervista esclusiva a Daniele Giulini

Catellani & Smith riaccende le luci sul teatro di Camogli
Design

Catellani & Smith riaccende le luci sul teatro di Camogli

Si riaccendono le luci (finalmente, verrebbe da dire, visti gli ultimi 40 anni di inattività) sul palcoscenico del Sociale di...

La nuova SPA di Portopiccolo, il progetto dello Studio Apostoli
Architettura

La nuova SPA di Portopiccolo, il progetto dello Studio Apostoli

Risale a questa primavera l’inaugurazione della nuova SPA di Portopiccolo, un intervento che arricchisce l’offerta...

Carl Hansen & Son, la Beak Chair per riscoprire Ole Wanscher
Design

Carl Hansen & Son, la Beak Chair per riscoprire Ole Wanscher

Nell’ambito del suo impegno per la valorizzazione del design danese, il brand Carl Hansen & Son aggiunge un’altra...