Bookchair, seduta e libreria “integrate” per Alias Bookchair, seduta e libreria “integrate” per Alias
Design

Bookchair, seduta e libreria “integrate” per Alias

Scritto da Redazione |

12 Luglio 2017

Sentirsi tutt’uno con lo spazio che ci circonda, parte inscindibile di un sistema integrato. È questa l’ispirazione che ha generato Bookchair, la nuova proposta di Alias firmata dal designer giapponese Sou Fujimoto

Prendendo le mosse dalla compenetrazione tra architetture e corpo umano, Bookchair si presenta come una libreria compatta e funzionale, dalle linee essenziali, che comprende entro di sé anche una seduta estraibile, dove leggere e rilassarsi all’occorrenza.

La struttura squadrata della libreria controbilancia le proporzioni più morbide e dolci della seduta che, una volta “liberata”, può adattarsi alla stanza e arricchire ogni ambiente domestico, in maniera fluida e dinamica, celebrando la relazione tra psiche umana e lettura. 

Realizzata interamente tramite pannelli in fibra di legno, Bookchair è disponibile sul mercato in dimensione unica e presenta una sola possibilità cromatica: il colore bianco, minimale e puro come l’oggetto che lo indossa.

Questo articolo parla di:

Precedente

Duka, il lancio di natura 4000 a Cersaie 2017

Successivo

Hotel Henri a New York, le pareti da star firmate WallPepper

Riflessioni, cinque specchi visionari per Adele-C
Design

Riflessioni, cinque specchi visionari per Adele-C

È il momento degli specchi. Adele-C, azienda nata nel 2009 da un’idea imprenditoriale di Adele Cassina, arricchisce la...

MORE+SPACE, Milano Contract District scommette sul microliving
Design

MORE+SPACE, Milano Contract District scommette sul microliving

Cambiano il mondo e la società, e con essi le case che abitiamo. Non è esagerato dire che proprio in questi anni si sta aprendo una...

Chairs & More debutta a Orgatec 2018
Design

Chairs & More debutta a Orgatec 2018

È tempo di esplorare nuove possibilità per Chairs & More: quest’anno, forte della propria esperienza sul fronte...