Bross, le poltroncine Hug al Burj Al Arab Bross, le poltroncine Hug al Burj Al Arab
Design

Bross, le poltroncine Hug al Burj Al Arab

Scritto da Redazione |

19 Settembre 2016

Negli Emirati Arabi le sorprese non finiscono mai. Così anche l’iconico Burj Al Arab, il famosissimo hotel dalla caratteristica forma di vela inaugurato nel 1999 su un’isola artificiale, amplia ulteriormente le sue dimensioni con l’introduzione di una terrazza estesa per oltre

10 000 metri quadri riproducendo ancora una volta le tipiche linee della vela.

 

La grande terrazza è destinata ad ospitare una vasca d’acqua dolce di 612 metri quadri, una infinity pool d’acqua salata di 818 metri quadri, diversi salottini coperti, un ristorante e addirittura una spiaggia, garantendo ai visitatori un servizio sempre più esclusivo.

 

Raggiungere i massimi livelli di estetica design era l’obiettivo del lavoro congiunto di Kudos Design e del developer Admares, in collaborazione con lo studio Sigge Architects: ciò è stato possibile anche grazie al contributo di Bross, azienda da sempre impegnata nel proporre soluzioni di grande qualità e altamente customizzate che ha fornito le poltroncine Hug per arredare con gusto la sala dello Scape Restaurant.

 

Le sedute Hug di Bross, disegnate in molteplici versioni da Enzo Berti, si caratterizzano l’elegante schienale arricchito dalla lavorazione a capitonné; nel caso specifico, la declinazione prescelta è quella che presenta un rivestimento in pelle di colore blu e una struttura in legno tinto nero, in equilibrio tra essenzialità e decoro ornamentale.

 

La proposta di Bross si integra perfettamente con l’ambiente accogliente del ristorante, dialogando con i tavoli quadrati dotati di piano in legno e struttura in metallo nero ed armonizzandosi con il soffitto dominato da un’installazione geometrica di grande impatto.

 

E il Burj Al Arab continua a stupire.

Questo articolo parla di:

Precedente

SeatingGo, la poltroncina da museo che annulla la fatica

Successivo

ARAN Cucine, arriva la nuova MIA

Riflessioni, cinque specchi visionari per Adele-C
Design

Riflessioni, cinque specchi visionari per Adele-C

È il momento degli specchi. Adele-C, azienda nata nel 2009 da un’idea imprenditoriale di Adele Cassina, arricchisce la...

MORE+SPACE, Milano Contract District scommette sul microliving
Design

MORE+SPACE, Milano Contract District scommette sul microliving

Cambiano il mondo e la società, e con essi le case che abitiamo. Non è esagerato dire che proprio in questi anni si sta aprendo una...

Chairs & More debutta a Orgatec 2018
Design

Chairs & More debutta a Orgatec 2018

È tempo di esplorare nuove possibilità per Chairs & More: quest’anno, forte della propria esperienza sul fronte...