Capdell, 50 anni di qualità Capdell, 50 anni di qualità
Design

Capdell, 50 anni di qualità

Scritto da Redazione |

27 Aprile 2017

I 50 anni sono un traguardo importante. Capdell ha scelto di festeggiarlo al Salone del Mobile di Milano, dove ha appena presentato le novità progettate da designer internazionali di primo piano: Gabi Teixidó, Fran Silvestre Arquitectos, Patrick Norguet, Vicent Martínez, Claesson Koivisto Rune, Mario Ruiz.

Tra le proposte di punta, Insula, disegnata da Patrick Norguet: un sistema componibile di sedute imbottite che utilizzate insieme possono creare diversi tipi di ambiente e risulta ideale per essere utilizzato in casa o in spazi comuni. 

Segue Libris, creata da Vincent Martìnez: una collezione di tavoli pieghevoli e fissi per uffici, case e ristorazione, caratterizzati da archi in legno laminato e assi in legno massello che sostengono i ripiani in laminato, con “rilegatura” in fibra di carbonio; l’ispirazione viene da un gioco da tavolo olandese. 

Ancora, le sedute @, progettate da Gabi Teixidò in una collezione pratica e intelligente con una base comune e diverse spalle posteriori, una poltrona con o senza braccioli, X o XL; si chiamano invece CPD le sedute di Fran Silvestre Arquitectos, con struttura di supporto in metallo, contorno quadrato e scocca in legno naturale, per un’impostazione geometrica ottagonale.

Con le sedie Mirò Claesson Koivisto Rune ha voluto realizzare una collezione caratterizzata da un sottile strato in multistrato o legno di faggio e da leggere gambe in metallo; questo profilo ultrasottile e leggero è inoltre disponibile in una vasta gamma di colori, da quelli più vivaci fino alle tonalità più tenui e semplici, e nella versione con braccioli e un sottile cuscino dello stesso colore.

Infine, le sedute e poltrone PLY di Mario Ruiz, che si distinguono per la figura slanciata: la struttura in legno o in metallo è ricoperta da una morbida pelle di vitello mentre un semplice processo di piegatura contribuisce a definire la forma.

Milano ha rappresentato inoltre la prima tappa della mostra charity itinerante Sit Think and Play, composta da 50 pezzi unici ideati e realizzati da tutti i collaboratori dell'azienda spagnola.

Questo articolo parla di:

Precedente

HI-MACS, la scelta versatile dell’Ashton Sixth Form College

Successivo

Ghidini 1961, l’ottone design per il 2017

Elastic Architects, un progetto ispirato al Mar Egeo
Architettura

Elastic Architects, un progetto ispirato al Mar Egeo

Siamo sulla pittoresca isola greca di Creta, distesa sulle acque del Mar Egeo. Qui, lo studio di progettazione Elastic...

Cersaie 2017, tutto l'outdoor di Déco
Design

Cersaie 2017, tutto l'outdoor di Déco

Anche il brand Déco, nato nel 2010 e forte di un incremento del proprio fatturato pari al 60% solo nell’ultimo anno, partecipa...

Prysmian Group, a Milano gli uffici tra le serre
Architettura

Prysmian Group, a Milano gli uffici tra le serre

Un luogo unico per lavorare, un vasto spazio trasparente e luminoso, aperto verso l’esterno, un intervento rispettoso...