Casa Monte delle Gioie, design industriale dall’appeal contemporaneo Casa Monte delle Gioie, design industriale dall’appeal contemporaneo
Design

Casa Monte delle Gioie, design industriale dall’appeal contemporaneo

Scritto da Redazione |

27 Aprile 2016

A Roma l’architettura ha sempre assunto volti sorprendenti. Non è quindi una novità che in ogni angolo della città eterna spuntino case dal design affascinante e innovativo, capaci di contribuire con la loro presenza alla magia immortale dell’Urbe. Ne è un esempio Casa Monte delle Gioie, incastonata a pochi passi da Piazza Vescovio.

 

Lo stabile si caratterizzava in partenza per una pessima distribuzione degli spazi ma, grazie all’intervento degli architetti di ANOMIASTUDIO Architetture, il problema è stato risolto brillantemente procedendo alla demolizione di tutte le precedenti partizioni interne e riorganizzando gli ambienti in modo più aperto e funzionale.

 

Il progetto elaborato dallo studio romano mette al primo posto il soggiorno, vero punto nevralgico della casa, in cui lo spazio è abilmente scandito da un grande sofà scuro e dall’imponente tavolo da pranzo con piano in legno collocato dirimpetto al corridoio che conduce alla cucina, il cui ingresso è incorniciato da un’ampia vetrata in ferro in stile industriale.

 

Uno stile, quello di fabbrica, ribadito in tutto il complesso dalle numerose finiture in ferro, coniugate con l’impiego su vasta scala del legno, un materiale caldo e naturale che contribuisce a rendere gli interni più accoglienti, specie per quanto riguarda la zona notte, dove il decor si fa essenziale e minimalista, estremamente intimo, come nel caso della stanza da bagno in resina con accesso alla doccia separato.

 

Dal punto di vista dell’interior design, dunque, la casa ha un carattere moderno, che si traduce nella scelta di colori a contrasto e nella collocazione di punti luce diffusi che attirano l’attenzione su pezzi d’arredo vintage originali alternati ad altri restaurati o addirittura contemporanei.

 

Eterogeneità d’ispirazione, dinamismo e personalità sono le qualità principali del progetto, capace di mixare attitudine moderna e suggestioni industriali per trarne un effetto di assoluta originalità.

Questo articolo parla di:

Precedente

Tronco, la sedia impilabile firmata Mattiazzi

Successivo

Philippe Starck rivisita la stufa a modo suo

FerreroLegno, la nuova era delle porte blindate si chiama Blyndo
Design

FerreroLegno, la nuova era delle porte blindate si chiama Blyndo

Sicurezza al primo posto, senza rinunciare all’estetica. La porta d’ingresso, confine tra interno ed esterno, tra...

A cena sott’acqua: Snøhetta crea il primo ristorante sottomarino
Architettura

A cena sott’acqua: Snøhetta crea il primo ristorante sottomarino

Al cinema torna di moda la fantascienza, ma anche l’architettura non scherza.  Lo studio d’architettura scandinavo...

Salone del Mobile.Milano Shanghai, il debutto di Giorgio Collection
Design

Salone del Mobile.Milano Shanghai, il debutto di Giorgio Collection

Tra i debutti più attesi che segneranno la prossima edizione del Salone del Mobile.Milano Shanghai, dal 23 al 25 novembre...