Ceramiche Keope a Cersaie 2017, intervista al marketing manager Alessandro Loschi Ceramiche Keope a Cersaie 2017, intervista al marketing manager Alessandro Loschi
Design

Ceramiche Keope a Cersaie 2017, intervista al marketing manager Alessandro Loschi

Scritto da Redazione |

29 Settembre 2017

Ricerca, innovazione, identità. Sono questi gli ingredienti che dal 1995 a oggi hanno nutrito il successo di Ceramiche Keope, brand leader nel settore della produzione di pavimenti e rivestimenti in grès porcellanato, oggi parte integrante del Gruppo Concorde, primo gruppo ceramico in Europa da sempre impegnato nella tutela della persona e dell’ambiente. Valori che Ceramiche Keope condivide e promuove esprimendo nel semplice concetto di piastrella tanto la sfida ecosostenibile quanto l’unicità dell’estro Made in Italy. In occasione di Cersaie 2017, abbiamo incontrato il marketing manager Alessandro Loschi, che ci ha parlato di tutte le novità pronte per segnare il presente e il futuro dell’azienda.

 

Quali novità presenta Ceramiche Keope a Cersaie 2017? 

“Quest’anno presentiamo un’offerta veramente completa fatta di ben sette collezioni, alcune orientate al mondo degli spessorati (di due centimetri), altre al  mondo dell’interno (un centimetro). Il tutto con una declinazione importante sul grande formato, che diventa per noi una caratteristica sempre più centrale nella nostra strategia di prodotto e quindi importante in ciascuna delle collezioni.

In particolare il progetto Elements, che già abbiamo presentato l’anno scorso e che è stato per noi un grandissimo successo, quest’anno si arricchisce di ulteriori inserimenti di gamma molto significativi. Un progetto per il mondo dell’architettura in cui tre diverse ispirazioni, effetto legno, marmo e minimal della resina si sposano insieme. Nasceva con 14 colorazioni, tutte fatte per poter essere utilizzate insieme nella stessa casa con la stessa cifra stilistica. Questo progetto si arricchisce ulteriormente quest’anno. Abbiamo introdotto gli effetti marmo, tre nuovi colori (due marmi bianchi e un marmo grigio molto grafico), tutti declinate in grande formato. Elements Design, che è la terza componente di questo grande progetto, non solo si rafforza notevolmente con due nuovi colori (nero e bianco), si arricchisce anche in termini di formato. Rappresenta uno sforzo da parte dell’azienda per garantire una vasta gamma di prodotti.

Oltre a questo presentiamo tre collezioni nuove: Pulse, che nasce dal connubio tra il cemento e il seminato, dove si mescolano insieme in grandi formati con decoro, dando un tocco romantico agli ambienti della casa, ma mantenendo una certa eleganza.

Suite è effetto pietra declinato in gres porcellanato, un prodotto elegante ricco nei dettagli e nei colori.

Logos è un progetto dall’effetto legno in cinque colorazioni con novità del grande formato 30x140, che utilizziamo come pavimento del nostro stand.

Infine, abbiamo due collezioni legate al mondo dei 2 centimetri, come Cipro (effetto pietra in 3 colori) e Mito (effetto legno in formato 40x120). Un’altra novità di quest’anno è la grande lastra spessorata, presentiamo infatti lastre 120x120, 120x240 che servono per determinati progetti o pavimentazione d’esterno”.

 

La vostra storia inizia nel 1995 in provincia di Reggio Emilia ma oggi siete presenti con i vostri prodotti in più di 80 Paesi. Cosa significa per voi esportare il Made in Italy nel mondo? 

“Per noi il Made in Italy è un concetto molto importante. Non vuol dire solo potersi fregiare di una produzione interamente italiana, ma è anche un modo di interpretare i rapporti, le attenzioni e l’etica. Per noi, oltre l’estetica, è importante portare nel mondo i valori del nostro lavoro. Siamo stati tra i promotori del codice etico di Confindustria Ceramica, che impone la dichiarazione di origine di tutti i nostri prodotti. È così che, con grande onore, orgoglio e impegno portiamo i nostri prodotti nel mondo”.

 

In materia di sostenibilità, Ceramiche Keope è promotore di Greenthinking: può spiegarci in cosa consiste questo progetto? 

“Sono diversi progetti che dimostrano la nostra sensibilità all’ambiente E che abbiamo raccolto sotto questo nome. L’abbiamo già fatto nel 2008 perché avevamo l’esigenza di poter trasmettere tutto quello che quotidianamente facciamo nel nostro lavoro in termini di attenzione all’ambiente, alle persone e al risparmio energetico. Siamo partiti nel 2004 come prima azienda ceramica in Europa ad adottare la riduzione dei gas serra secondo il protocollo di Kyoto e da lì in avanti abbiamo continuato il lavoro di certificazione ambientale e di impegno nei termini del rispetto della natura. Oggi abbiamo diverse certificazioni che lo attestano, alcune raccolte per primi nel settore”.

 

Obiettivi per il futuro? 

“Quest’anno lanciamo un grande progetto. Siamo sponsor di Artesella, che è un museo contemporaneo all’aria aperta in Trentino. È una realtà che da più di trent’anni riesce a portare artisti internazionali, designer e architetti a realizzare opere usando solo materiali naturali. Facendolo in loco, lasciando che sia la natura ad apportare modifiche nel tempo. Il connubio tra arte e natura ci vede in totale sintonia con quelli che sono i nostri valori”. 

Questo articolo parla di:

Precedente

Bompani a Milleluci: le parole dell’ad Enrico Vento

Successivo

Cersaie 2017, Bertolotto sbarca a Milleluci: le parole di Paolo Poverello

Catellani & Smith riaccende le luci sul teatro di Camogli
Design

Catellani & Smith riaccende le luci sul teatro di Camogli

Si riaccendono le luci (finalmente, verrebbe da dire, visti gli ultimi 40 anni di inattività) sul palcoscenico del Sociale di...

La nuova SPA di Portopiccolo, il progetto dello Studio Apostoli
Architettura

La nuova SPA di Portopiccolo, il progetto dello Studio Apostoli

Risale a questa primavera l’inaugurazione della nuova SPA di Portopiccolo, un intervento che arricchisce l’offerta...

Carl Hansen & Son, la Beak Chair per riscoprire Ole Wanscher
Design

Carl Hansen & Son, la Beak Chair per riscoprire Ole Wanscher

Nell’ambito del suo impegno per la valorizzazione del design danese, il brand Carl Hansen & Son aggiunge un’altra...