Cersaie 2017, come sarà la Città della Posa Cersaie 2017, come sarà la Città della Posa
Design

Cersaie 2017, come sarà la Città della Posa

Scritto da Redazione |

19 Luglio 2017

Giunta alla sua sesta edizione, anche quest’anno la Città della Posa sarà protagonista nel corso di Cersaie 2017, per dare spazio al mondo della posa italiana e internazionale all’interno dell’Area 49, situata presso il Quartiere Fieristico di Bologna. 

L’organizzazione dello spazio si costituirà di cinque piazzole work-in-progress dove si svolgeranno altrettante dimostrazioni di posa dedicate ai temi classici della professione (planarità, preparazione del supporto, preparazione dell’ambiente bagno, rivestimento del sottofondo con adesivi, cappotto/facciata galleggiante), a cui si aggiungerà un’altra piazzola dedicata all’installazione delle grandi lastre

In quest’ultima è in programma, ogni giorno di svolgimento del Cersaie, un seminario tecnico per progettisti proprio sulle grandi lastre, con due ore d'aula e due ore di esercitazioni pratiche in laboratorio di posa, che garantirà ai partecipanti quattro crediti formativi professionali. 

In linea con il carattere internazionale di Cersaie, anche la Città della Posa valicherà poi i confini nazionali, ospitando diversi meeting ufficiali e incontri professionali, tra i quali quelli con l’Associazione Europea dei Posatori EUF e l’omologa Associazione statunitense NTCA; in programma c’è inoltre un seminario sulle polizze assicurative per i posatori e l’Assemblea dei Tecnici di Cantiere. 

Uno spazio di grandi dimensioni all’interno dell’Area 49 verrà occupato da Assoposa (Associazione nazionale imprese di posa e installatori di piastrellature ceramiche), che attraverso i propri Maestri Piastrellisti gestirà direttamente le dimostrazioni di posa in opera di grandi formati, formati sottili, rivestimenti interni ed esterni, aperte e visibili a tutti i visitatori di Cersaie. 

Infine, l’allestimento della Città della Posa sarà arricchito da una sorprendente “sfera” di grandi dimensioni, rivestita di piastrelle di ceramica, progettata dall'Architetto Valentino Scaccabarozzi. 

Un appuntamento davvero da non perdere.

 

Questo articolo parla di:

Precedente

Spring, la nuova maniglia Manital ha il nome della primavera

Successivo

Arketipo Firenze presenta Barracuda

Catellani & Smith riaccende le luci sul teatro di Camogli
Design

Catellani & Smith riaccende le luci sul teatro di Camogli

Si riaccendono le luci (finalmente, verrebbe da dire, visti gli ultimi 40 anni di inattività) sul palcoscenico del Sociale di...

La nuova SPA di Portopiccolo, il progetto dello Studio Apostoli
Architettura

La nuova SPA di Portopiccolo, il progetto dello Studio Apostoli

Risale a questa primavera l’inaugurazione della nuova SPA di Portopiccolo, un intervento che arricchisce l’offerta...

Carl Hansen & Son, la Beak Chair per riscoprire Ole Wanscher
Design

Carl Hansen & Son, la Beak Chair per riscoprire Ole Wanscher

Nell’ambito del suo impegno per la valorizzazione del design danese, il brand Carl Hansen & Son aggiunge un’altra...