Ecobonus infissi, Italia leader nel mondo dei serramenti Ecobonus infissi, Italia leader nel mondo dei serramenti
Design

Ecobonus infissi, Italia leader nel mondo dei serramenti

Scritto da Giulia Guerra |

11 Novembre 2016

Sì all’ecobonus, soprattutto se serve per dare una rinnovata ai serramenti. La pensano così le famiglie italiane che, secondo il rapporto Cresme, hanno usufruito del programma di detrazioni fiscali per il 55%, orientandosi in maggioranza sulla sostituzione degli infissi, un campo nel quale le aziende italiane vantano competenze eccellenti, se guardiamo alla qualità e alle (altissime) prestazioni termiche.

 

Gennaro Durante, direttore marketing e commerciale del Gruppo De Carlo, rileva l’importante processo innovativo messo in campo dalle imprese per sintonizzarsi sulle richieste del cliente, privilegiando un materiale naturale come il legno, interpretato nello spirito di un’architettura contemporanea ma a basso impatto ambientale:

“La tendenza, anche grazie ai bonus fiscali, è quella di aumentare le superfici vetrate, per aumentare la luce. Riscontriamo una preferenza degli italiani sul serramento di legno, che inoltre offre ottimi riscontri dal punto di vista della prestazione, anche per quanto riguarda la personalizzazione del progetto. Aumentando le superfici vetrate, si raggiungono valori prestazionali elevati, su ogni tipo di architettura possibile”.

Non è un caso che negli ultimi anni la tecnologia termica in questo settore abbia fatto passi da gigante, in particolare grazie a BIM (Building Information Modeling), un sistema che prevede la creazione e la gestione del modello a partire dalle informazioni che riguardano non soltanto la fase di progettazione dell’edificio ma il suo intero ciclo di vita, compresi gli aspetti della manutenzione e dei consumi energetici.


Così Roberto Galli, presidente di Italserramenti e consigliere incaricato del Gruppo Finestre di Edilegno Arredo:

“Stiamo lavorando tanto anche su interventi di recupero edilizio molto grandi, ed è grazie all’innovazione che abbiamo applicato ai prodotti. La tecnologia BIM permette alle aziende che utilizzano questo supporto di fare la differenza perché́ consente di garantire performance perfettamente coerenti alle richieste del committente. Lo standard delle aziende italiane è elevatissimo, e tocca i suoi massimi livelli quando fa coincidere materiali ad elevate prestazioni e tradizione centenaria a una progettazione di grande qualità̀”.

Si segnala inoltre come, anche grazie al contributo concreto nelle trattative dato da Edilegno Arredo per il comparto legno, siano stati ottenuti risultati vantaggiosi per quanto concerne il momento di posa in opera dei serramenti, innanzitutto la predisposizione del progetto di norma UNI 1601643 da parte del GL 12 “Finestre, porte, chiusure oscuranti e relativi accessori” della Commissione UNI Prodotti, Processi e Sistemi per l’Organismo Edilizio, tramite cui vengono indicati i requisiti di base della posa e sono fornite alcune decisive direttive progettuali.

Tutto ciò concorre a delineare un panorama d’eccezione nel mondo del serramento italiano, in una costante evoluzione che asseconda la naturale propensione al progresso delle nostre aziende.

Questo articolo parla di:

Precedente

A Cagliari l’alta tecnologia dei sistemi Vimar

Successivo

Morelato alla mostra “I love nhow” di Milano

Un resort modellato sulla natura: il progetto di Graft Architects
Architettura

Un resort modellato sulla natura: il progetto di Graft Architects

Lo studio di architettura Graft Architects ha progettato a Bostalsee, in Germania, il nuovo Seezeitlodge Hotel & Spa, una...

Corte Bertesina a Vicenza, l’illuminazione è L&L Luce&Light
Design

Corte Bertesina a Vicenza, l’illuminazione è L&L Luce&Light

A pochi chilometri da Vicenza, nella campagna veneta, sorge Corte Bertesina, un'azienda agricola biologica recentemente...

I lavabi integrati di Arbi Arredobagno
Design

I lavabi integrati di Arbi Arredobagno

Da anni il team di Arbi Arredobagno lavora per fornire al cliente un prodotto in grado di adeguarsi alle esigenze degli ambienti...