Equilibrio e natura alla base del candelabro di Laura Bin Equilibrio e natura alla base del candelabro di Laura Bin
Design

Equilibrio e natura alla base del candelabro di Laura Bin

Scritto da Redazione |

16 Agosto 2016

Si chiama “The Rising Balance Candleholder” ed è il nuovo prodotto del duo di designer Laura Bin. Non un semplice portacandele, come potrebbe sembrare a primo impatto, ma un vero e proprio simbolo della dinamica che da sempre coinvolge terra e fuoco.

 

Impostato in un’apparente posizione di equilibrio, il candelabro è composto da tre parti in ottone, tagliate con l’acqua prima di essere levigate, lucidate e piegate a mano.

 

Una struttura con due poli, dove da una parte c’è la candela e dall’altra una roccia vulcanica circolare di basalto. La parte più bella di questo incredibile prodotto di design è la dinamica che si innesta una volta che la combustione inizia a fare il suo corso. Mentre la fiamma arde, la candela diventa sempre più leggera, spingendo al movimento il braccio del candelabro.

 

Una posizione, comunque, di costante equilibrio.

 

Creato dal duo Laura Klinkenberg e Bin Xu, The Rising Balance Candleholder è il primo prodotto di design realizzato per il pubblico.

 

Questo articolo parla di:

Precedente

Gli sgabelli componibili di Luke Gorden

Successivo

Gran Kobi, la seduta in acciaio firmata Alias

Progetto CMR a Milano: le nuove architetture raccontate da Massimo Roj
Architettura

Progetto CMR a Milano: le nuove architetture raccontate da Massimo Roj

Dal 1994 Milano è il quartier generale di una squadra di professionisti impegnati a progettare il futuro: sono il team di...

Torre ABS, il progetto eco di Studio Archimeccanica
Architettura

Torre ABS, il progetto eco di Studio Archimeccanica

Si vede tutto lo slancio innovativo tipico dell’identità di Studio Archimeccanica nel progetto della Torre ABS...

Diesel e Scavolini presentano Diesel Open Workshop
Design

Diesel e Scavolini presentano Diesel Open Workshop

Moda e design sono mondi sempre più vicini. Lo dimostra, per esempio, Diesel Open Workshop, il programma di Scavolini in...