Host 2017, WallPepper presenta Acoustic Host 2017, WallPepper presenta Acoustic
Design

Host 2017, WallPepper presenta Acoustic

Scritto da Redazione |

03 Novembre 2017

Oggi gli architetti e i designer ci hanno insegnato che la carta da parati non è più un prodotto stock tendenzialmente ripetitivo, ma un mezzo, una forma d’espressione grande e articolata, per dare vita a vere e proprie opere d’arte, ad ambienti dallo stile sorprendente. 

Anche i materiali sono profondamente cambiati: l’evoluzione delle scienze e l’inevitabile passaggio alla filosofia eco hanno spinto a trovare alternative più green e soprattutto sicure, come la fibra tessile mista a cellulosa, o la fibra di vetro. 

WallPepper nasce da questa scintilla d’innovazione e ha portato con sé questa nuova visione, di una ‘carta da parati 2.0’ anche a Host 2017 (tenutosi dal 20 al 24 ottobre negli spazi di Fiera Milano) prendendo parte per la prima volta all’appuntamento italiano più importante per i professionisti del mondo Ho.Re.Ca. 

Assieme alle nuove collezioni 2017, Classic, Grand Tour, Monochrome, Postmodern, Silk Way e Tropikos, che interpretano in modi ora più grafici, ora più espressivi e artistici, le tendenze del design contemporaneo, in occasione della fiera è avvenuta anche la presentazione della nuova WallPepper Acoustic, la carta da parati fonoassorbente

Anteprima assoluta del catalogo 2018, WallPepper Acoustic è realizzata in fibra di vetro ed è perfetta per essere inserita in tutti gli ambienti pubblici; grazie alle sue proprietà, inoltre, la carta da parati consente di assorbire i rumori e il riverbero nell’ambiente, rendendo più piacevoli i momenti di convivialità e relax, o più semplici quelli di concentrazione. 

WallPepper Acoustic unisce dunque alle caratteristiche di flessibilità e personalizzazione, ecosostenibilità, resistenza e sicurezza anche una funzione tecnica fondamentale e si rivela ideale per uffici, ma anche per ristoranti, bar, sale d’attesa, hall, ospedali, laboratori.

Questo articolo parla di:

Precedente

L&L Luce&Light, Palladiano e le altre novità

Successivo

Stefano Boeri sarà il nuovo curatore di space&interiors

Riflessioni, cinque specchi visionari per Adele-C
Design

Riflessioni, cinque specchi visionari per Adele-C

È il momento degli specchi. Adele-C, azienda nata nel 2009 da un’idea imprenditoriale di Adele Cassina, arricchisce la...

MORE+SPACE, Milano Contract District scommette sul microliving
Design

MORE+SPACE, Milano Contract District scommette sul microliving

Cambiano il mondo e la società, e con essi le case che abitiamo. Non è esagerato dire che proprio in questi anni si sta aprendo una...

Chairs & More debutta a Orgatec 2018
Design

Chairs & More debutta a Orgatec 2018

È tempo di esplorare nuove possibilità per Chairs & More: quest’anno, forte della propria esperienza sul fronte...