Hotel Henri a New York, le pareti da star firmate WallPepper Hotel Henri a New York, le pareti da star firmate WallPepper
Design

Hotel Henri a New York, le pareti da star firmate WallPepper

Scritto da Redazione |

12 Luglio 2017

Rivivere l’atmosfera dei teatri di Broadway, tra artisti, star e riflettori, in un sofisticato hotel di New York, situato nelle vicinanze dell’Empire State Building: l’esperienza è ora possibile grazie alla nascita dell’Hotel Henri, dove gli interni s’ispirano al lusso dei locali di Manhattan rivisitati in chiave scenografica. 

Già all’ingresso, infatti, le luci basse e i rivestimenti in legno conducono verso corridoi neri che emulano l’esperienza del backstage, o verso bagni con specchiere oversize e grandi lampadine che richiamano quelle dei camerini e delle sale trucco degli attori di teatro, secondo il progetto curato dall’italiano Marcello Pozzi

Gli stessi ascensori hanno subito l’imprinting teatrale dell’ambiente, grazie all’intervento di WallPepper: il brand italiano ha infatti realizzato un rivestimento su misura che ne ha trasformato le porte scorrevoli in quinte monumentali e scenografiche, dal forte impatto visivo. 

Arte e design si ritrovano anche nelle camere, arredate secondo i dettami dell’architettura industriale dei grandi magazzini di Chelsea, ex zona industriale di NY: sulla carta da parati di WallPepper Raw Concrete torna l’effetto cemento sviluppato su linee orizzontali, reso differente da una citazione di Baudelaire espressa con un graffito e appositamente creata per l’occasione. 

Il risultato è sorprendente: una parete che inganna gli occhi, ma che al tatto si rivela setosa e calda, grazie alle fibre tessili, l’agave e la cellulosa che compongono la carta da parati; privo di PVC, il rivestimento è inoltre stampato con inchiostri ecologici, perfetto per essere installato in ambienti contract a stretto contatto con il grande pubblico. 

Un altro esempio dell’estrema versatilità tipica dei rivestimenti firmati WallPepper.

 

Questo articolo parla di:

Precedente

Bookchair, seduta e libreria “integrate” per Alias

Successivo

Novello, il fatturato premia la qualità

Il nuovo grattacielo Gioia22 a Porta Nuova
Architettura

Il nuovo grattacielo Gioia22 a Porta Nuova

Si chiama Gioia22 il progetto per il nuovo grattacielo direzionale che sorgerà nel quartiere milanese di Porta Nuova, andando...

Black Friday, la casa si veste di nuovo (e di nero)
Design

Black Friday, la casa si veste di nuovo (e di nero)

Usanza americana utile a tastare il polso della propensione all’acquisto in vista dell’imminente shopping natalizio (il...

Ethimo vince il German Design Award 2018: ecco le qualità di Esedra
Design

Ethimo vince il German Design Award 2018: ecco le qualità di Esedra

Se la qualità dei prodotti Ethimo avesse mai avuto bisogno di un’ulteriore conferma, eccola: il German Design Award...