Iittala e Issey Miyake, arredare la casa tra Europa e Asia Iittala e Issey Miyake, arredare la casa tra Europa e Asia
Design

Iittala e Issey Miyake, arredare la casa tra Europa e Asia

Scritto da Redazione |

12 Maggio 2016

Che cosa hanno in comune finlandesi e giapponesi? Due cose: armonia e funzionalità. A dimostrarlo non è un recente studio sociologico, ma piuttosto la nuova collezione di arredi per la casa scaturita dalla collaborazione tra Iittala, azienda di design scandinava dalla lunga e prestigiosa tradizione manifatturiera, e Issey Miyake, notissimo marchio di moda nipponico, protagonista sulle passerelle di tutto il mondo.

 

Nel lavorare a questa linea, comprendente 30 elementi che spaziano tra stoviglie, vetreria, tessuti e ceramiche, i creativi allevati alla scuola di Miyake hanno avuto piena libertà di sperimentazione, realizzando così pezzi permeati dalla cultura e dall’estetica tipiche del Sol Levante, senza rinunciare agli altissimi livelli di artigianalità e innovazione che fanno parte della tradizione di Iittala.

 

Hanno così preso corpo raffinati servizi in ceramica costituiti da tazzine, piattini e vassoi in coordinato, piccoli votivi con funzione di portacandela, vasi realizzati in vetro soffiato, tovagliette e tovaglioli, fodere per i cuscini e infine i suggestivi “fiori da tavola”, vere e proprie composizioni in tessuto da utilizzare come sottopiatti o svuota tasche.

 

Alcuni tratti comuni rendono speciale la collezione, a partire dalle tinte delicate che rimandano ai colori della primavera, rosa, bianco, grigio, verde smeraldo. Interessante anche la scelta delle forme sulla base delle quali ciascun pezzo è stato disegnato, in particolare il pentagono, antico simbolo del sole, e il trapezio, che evoca il profilo del Monte Fuji.

 

Se i sottopiatti, con le loro linee floreali, costituiscono un indubbio richiamo all’incantevole momento della fioritura dei ciliegi orientali, tutta la lavorazione dei tessuti si è fondata sul proposito di tradurre in forma tridimensionale la plissettatura tradizionale della moda firmata Issey Miyake, aggiungendo tuttavia un tocco di praticità scandinava: gli elementi tessili sono infatti stati progettati per mantenere intatta la piega anche dopo ripetuti lavaggi e stirature.

 

Culture lontane eppure straordinariamente affini: con questo progetto, Iittala ed Issey Miyake raccontano una storia che sa di contaminazione e internazionalità, sfidando tutti noi a scommettere sulle sorprendenti opportunità di un domani sempre più integrato.

Questo articolo parla di:

Precedente

MaxDivani, oltre ai divani c’è di più

Successivo

Madrid, un appartamento di colore e allegria

Simone Micheli firma gli interni per il nuovo film “Sconnessi”
Architettura

Simone Micheli firma gli interni per il nuovo film “Sconnessi”

Simone Micheli sbarca al cinema. L’architetto ha infatti firmato il progetto per la casa di montagna del film "Sconnessi" di...

Milano Design Week 2018, Luceplan presenta la novità Lita
Design

Milano Design Week 2018, Luceplan presenta la novità Lita

Sarà la protagonista dello showroom di Corso Monforte durante la prossima Milano Design Week: Lita è l’ultima creazione...

Una villa in campagna: il progetto di MIDE Architetti
Architettura

Una villa in campagna: il progetto di MIDE Architetti

Sono le splendide campagne intorno a Treviso la principale fonte d’ispirazione per il nuovo progetto dello studio veneto...