Iris Ceramica a Cersaie 2016: la ricchezza dell’innovazione Iris Ceramica a Cersaie 2016: la ricchezza dell’innovazione
Design

Iris Ceramica a Cersaie 2016: la ricchezza dell’innovazione

Scritto da Redazione |

28 Settembre 2016

Ricerca e sviluppo sì, ma anche contaminazione. Sono queste le parole chiave della presenza di Iris Ceramica a Cersaie 2016, una vetrina internazionale di primo piano che vede l’azienda impegnata a presentare al pubblico un’amplissima offerta di soluzioni ceramiche d’alta gamma che giocano con le tendenze più forti della contemporaneità, senza perdere mai il contatto con le antiche tradizioni.

 

Tra le novità più brillanti spicca sicuramente il progetto di collaborazione Diesel Living with Iris Ceramica, che ha visto il celebre marchio di moda dal cuore rock sposarsi alla qualità e alla versatilità dei prodotti firmati Iris Ceramica, per dare vita a cinque proposte d’eccezione come Solid Concrete, Industrial Glass, Camp, Stage e Hard Leather, tutte accomunate dallo spirito contemporaneo che caratterizza sia lo stile urban sia il mood vintage.

 

Per quanto riguarda le altre linee dedicate ai pavimenti e ai rivestimenti, ci sono numerosi cambiamenti, a partire dal grande formato HI-Lite che viene arricchito dalla linea Steelway, marcata da una speciale texture materica in grado di reinterpretare l’effetto lamiera in quattro nuove opzioni di colore dall’allure metropolitano.

 

Relativamente ai formati tradizionali, fanno la loro comparsa nuove collezioni di superfici esteticamente raffinate, destinate ad appagare tatto e vista: May, ideale per la posa a rivestimento, punta a salvaguardare il volto naturale delle finiture, grazie alla preziosità delle sue imperfezioni e ad un ventaglio cromatico che oscilla tra atmosfere mediterranee e suggestioni etniche; Outline, anch’essa indirizzata alla posa a rivestimento ma in una veste più minimal, in virtù delle sue superfici monocromatiche; Lol, il rivestimento che celebra l’eclettismo e la creatività del colore tramite un inedito formato 10x20cm; Desire, il sistema completo per rivestimenti e pavimenti che si adatta alla perfezione sia agli interni sia allo spazio outdoor, producendo speciali effetti 3D grazie alla sovrapposizione di decori tono su tono.

 

Infine ecco Slide, la collezione nata per evocare le specchiature e le riflettenze del vetro, ora disponibile anche nel formato 10x20cm, che aumenta a dismisura le possibilità compositive e viene mostrato al cliente in anteprima assoluta proprio a Cersaie 2016.

 

In un panorama così vasto, fatto di innovazione e ricerca, di qualità e creatività, di bellezza e multisensorialità, non resta che coniare una quarta parola chiave: straordinaria ricchezza. La ricchezza di Iris Ceramiche.

Questo articolo parla di:

Precedente

Cosa ci fa Mapei a Cersaie 2016? In esclusiva le parole dell’arch. Marco Manzoni

Successivo

Villeroy & Boch a Cersaie 2016: intervista esclusiva ad Antonio Tunesi, responsabile distribuzione in Italia

Catellani & Smith riaccende le luci sul teatro di Camogli
Design

Catellani & Smith riaccende le luci sul teatro di Camogli

Si riaccendono le luci (finalmente, verrebbe da dire, visti gli ultimi 40 anni di inattività) sul palcoscenico del Sociale di...

La nuova SPA di Portopiccolo, il progetto dello Studio Apostoli
Architettura

La nuova SPA di Portopiccolo, il progetto dello Studio Apostoli

Risale a questa primavera l’inaugurazione della nuova SPA di Portopiccolo, un intervento che arricchisce l’offerta...

Carl Hansen & Son, la Beak Chair per riscoprire Ole Wanscher
Design

Carl Hansen & Son, la Beak Chair per riscoprire Ole Wanscher

Nell’ambito del suo impegno per la valorizzazione del design danese, il brand Carl Hansen & Son aggiunge un’altra...