Lualdi, la riscoperta del vetro Lualdi, la riscoperta del vetro
Design

Lualdi, la riscoperta del vetro

Scritto da Redazione |

17 Luglio 2017

Trasparente, opaco, colorato: il vetro è il materiale che Lualdi riscopre per dare carattere ai suoi prodotti, introducendo nuove e raffinate soluzioni, volte a dare maggiore movimento a superfici normalmente bidimensionali. 

Così, il vetro Marks, disegnato da Piero Lissoni, è connotato da delicate texture serigrafate ed è disponibile nelle versioni extra-chiaro trasparente ed extra-chiaro satinato, mentre gli impalpabili decori, sovrapponendosi, creano grafiche originali e sofisticate. 

D’altro canto Lualdi propone due inedite retine metalliche racchiuse da vetri da 3 o 4 mm di spessore: da Damier, caratterizzata dal disegno diamantato che crea sofisticati giochi luminosi, alla sottile trama della retina metallica bronzata in grado di connotare con leggerezza le zone di passaggio fra ambienti.

Dunque, l'estrema eleganza e linearità della porta icona L7, disegnata da Piero Lissoni, si arricchisce quest'anno di una serie di finiture che decorano e danno movimento alla superficie trasparente. 

Disponibile nella doppia versione scorrevole - con un’anta di spessore 41 mm, configurabile in diversi sistemi di pannelli scorrevoli e fissi, con vetro di sicurezza spessore 6 mm e profilo in alluminio – e battente – con anta in vetro o in legno, completa di serratura magnetica, cerniere a scomparsa e guarnizioni di battuta antirumore, L7 amplia poi anche la gamma dei profili, proposti in nuove colorazioni metalliche.

Lualdi sceglie così di offrire una nuova veste alle sue soluzioni più pregiate.

Questo articolo parla di:

Precedente

Duscholux, ecco Bella Vita 3 Plus

Successivo

Ares Line per il nuovo Carmen Würth Forum

Inda, tutte le novità al Salone del Mobile 2018
Design

Inda, tutte le novità al Salone del Mobile 2018

Ci sarà anche Inda tra i protagonisti del Salone internazionale del Mobile che si terrà quest’anno dal 17 al 22 aprile a Fiera...

Catellani&Smith, la Macchina della Luce tra arte e design
Design

Catellani&Smith, la Macchina della Luce tra arte e design

Arte, scultura o design?  È tutte queste cose insieme la Macchina della luce, scenografica creazione del brand...

Antonio Citterio e Patricia Viel per la nuova Taipei Sky Tower
Architettura

Antonio Citterio e Patricia Viel per la nuova Taipei Sky Tower

Un grattacielo verde, a forma di canna di bamboo. È questo il progetto che cambierà in pochi anni lo skyline della città di...