Margraf, a Dubai i nuovi rosoni e i pattern 3D Margraf, a Dubai i nuovi rosoni e i pattern 3D
Design

Margraf, a Dubai i nuovi rosoni e i pattern 3D

Scritto da Redazione |

03 Giugno 2016

Margraf, azienda italiana specializzata nell’estrazione e nella lavorazione del marmo, occupa da sempre una posizione di leadership nel mondo della progettazione architettonica e di design, grazie all’alta qualità dei suoi materiali e ai speciali metodi di produzione.

 

Una ruolo da protagonista che Margraf ha riconfermato anche su scala internazionale, grazie alla recente partecipazione a Index, l’International Design Exhibition che si è tenuta a Dubai dal 23 al 26 maggio 2016.

 

In occasione della prestigiosa manifestazione, che attira visitatori e professionisti del settore provenienti da tutto il pianeta, Margraf ha presentato le ultime due innovative collezioni, al fine di proporre nuove declinazioni d’uso del materiale marmo: una linea di pattern modulari in 3D e una serie di rosoni decorati, adatti sia agli ambienti domestici sia agli spazi pubblici, entrambe firmate dalla creatività del designer Luigi Siard.

 

Per quanto riguarda i rivestimenti tridimensionali, essi sono pensati per produrre un effetto visivo altamente scenografico, grazie alla brillantezza e alla levigatezza delle finiture. Un impatto estetico che si coniuga con la funzionalità, data dallo spessore ridotto (massimo 2 cm), che garantisce flessibilità e leggerezza, e dalla facilità di applicazione alle pareti, consentita da un semplicissimo sistema di aggancio o a colla. Numerose le varianti disponibili, tra cui Flower Pattern, Turtle Pattern, Urban Pattern e Chip Pattern.

 

L’impiego della sofisticata tecnologia waterjet è invece alla base della linea di rosoni, caratterizzati da un diametro di circa 60 cm, spessi soltanto 2 cm, in grado di innestare sulle diverse tipologie di materiale l’abilità dei maestri artigiani, grazie all’introduzione di decori assemblati a mano, in finiture differenziate (lucido, velvet, mille righe e mille quadri). Molteplici le soluzioni tra cui scegliere: Cashmere, Foresta, Bouquet, Rings sono alcune delle proposte, ciascuna con diverse opzioni cromatiche e materiche, dal Verde Giada al Rosso Francia lucido, al Bianco Venezia, all’Onice Miele, solo per citarne alcune.

 

C’è solo l’imbarazzo della scelta nell’offerta originale e ampia di Margraf, dove ogni elemento è pensato per arredare edifici diversi ma tutti di gran fascino.

Questo articolo parla di:

Precedente

Intervista esclusiva a Davide Vercelli: oltre il design, tra tecnologia e sensorialità

Successivo

Margraf presenta la collezione “Vintage Size”

Catellani & Smith riaccende le luci sul teatro di Camogli
Design

Catellani & Smith riaccende le luci sul teatro di Camogli

Si riaccendono le luci (finalmente, verrebbe da dire, visti gli ultimi 40 anni di inattività) sul palcoscenico del Sociale di...

La nuova SPA di Portopiccolo, il progetto dello Studio Apostoli
Architettura

La nuova SPA di Portopiccolo, il progetto dello Studio Apostoli

Risale a questa primavera l’inaugurazione della nuova SPA di Portopiccolo, un intervento che arricchisce l’offerta...

Carl Hansen & Son, la Beak Chair per riscoprire Ole Wanscher
Design

Carl Hansen & Son, la Beak Chair per riscoprire Ole Wanscher

Nell’ambito del suo impegno per la valorizzazione del design danese, il brand Carl Hansen & Son aggiunge un’altra...