NU, il soffione di Davide Vercelli moltiplica il comfort sotto la doccia NU, il soffione di Davide Vercelli moltiplica il comfort sotto la doccia
Design

NU, il soffione di Davide Vercelli moltiplica il comfort sotto la doccia

Scritto da Redazione |

23 Maggio 2016

Lo stile di una casa ben arredata si vede dai dettagli. Per esempio, incredibilmente, dai soffioni della doccia. Perché anche in questo caso le scelte possibili sono molte, diverse, ciascuna con una propria personalità estetica.

 

Tra le tante possibilità, eccezionalmente sofisticata è la soluzione proposta dal designer Davide Vercelli, in collaborazione con FIMA Carlo Frattini, un’azienda che vanta oltre 50 anni di esperienza nel campo della rubinetteria, rappresentando una vera garanzia di eccellenza nella produzione di elementi di alta gamma, rigorosamente Made in Italy.

 

Vercelli, una laurea in ingegneria e studi al Politecnico di Torino, ha progettato, per il settore doccia firmato FIMA, il soffione NU, dotato di un telaio rettangolare in acciaio inox, che può essere applicato al muro tramite il lato maggiore o minore, e disponibile in tre versioni differenti, sospeso, trasversale e longitudinale.

 

Il prodotto è il risultato dell’assemblaggio di tre piccoli soffioni sospesi, la cui strutturazione è fondata su un anello metallico e su quattro perni, mentre tre tubi essenziali in silicone traslucido fungono da conduttori dell’acqua destinata ad ogni singolo getto, nel rispetto di un’estetica non invadente, eterea e flessibile.

 

A partire dalla doppia variante di finitura, cromo e nickel spazzolato, il soffione NU si configura come una proposta di gusto minimale senza rinunciare all’eleganza, coniugando forme equilibrate e prestazioni di livello massimo. L’estrema versatilità è ribadita dalla possibilità di orientare i tre soffioni in conformità alle personali esigenze, per ottenere così il massimo comfort.

 

Per riprendere la definizione del suo stesso creatore, NU non è soltanto un soffione, NU è libertà. Farsi la doccia sarà tutta un’altra cosa.

Questo articolo parla di:

Precedente

VIA57, la Longue Chair americana che parla danese

Successivo

HOM, la collezione di arredi termici firmata Davide Vercelli

FerreroLegno, la nuova era delle porte blindate si chiama Blyndo
Design

FerreroLegno, la nuova era delle porte blindate si chiama Blyndo

Sicurezza al primo posto, senza rinunciare all’estetica. La porta d’ingresso, confine tra interno ed esterno, tra...

A cena sott’acqua: Snøhetta crea il primo ristorante sottomarino
Architettura

A cena sott’acqua: Snøhetta crea il primo ristorante sottomarino

Al cinema torna di moda la fantascienza, ma anche l’architettura non scherza.  Lo studio d’architettura scandinavo...

Salone del Mobile.Milano Shanghai, il debutto di Giorgio Collection
Design

Salone del Mobile.Milano Shanghai, il debutto di Giorgio Collection

Tra i debutti più attesi che segneranno la prossima edizione del Salone del Mobile.Milano Shanghai, dal 23 al 25 novembre...