Occasional Low Tables, il super normal design di Jasper Morrison Occasional Low Tables, il super normal design di Jasper Morrison
Design

Occasional Low Tables, il super normal design di Jasper Morrison

Scritto da Redazione |

07 Giugno 2016

Jasper Morrison è un designer fuori dal comune. Sulla cresta dell’onda da alcuni decenni, insieme al collega Naoto Fukasawa è il padre del cosiddetto “super normal design”, una concezione della progettazione di oggetti che vuole esaltare valori come l’essenzialità estetica e la funzionalità, nel segno della reinterpretazione di grandi classici dell’arredo.

 

Appartiene a pieno titolo alla categoria dei prodotti “super normali” anche l’ultimo progetto concepito da Jasper Morrison per Vitra, gli “Occasional Low Tables”, una collezione di tavoli bassi dalla fattura accurata e molto, molto understated, qualità che li rende adatti ad ogni genere di interni e alle più diverse tipologie di utilizzo.

 

I tavoli, che saranno in commercio a partire dall’agosto 2016, si caratterizzano per il loro stile minimale, reso sofisticato dalla scelta di ricondurre l’intera struttura alle forme circolari, sulle quali si fondano sia il piano sia il piedistallo, veri cerchi perfetti, sottilissimi, a tal punto che la base in alluminio pressato può, in parte, scivolare comodamente sotto il divano del salotto.

 

Una soluzione pratica a cui fare ricorso quotidianamente per lavorare in tutto comfort sul nostro sofà preferito, magari proprio il Soft Modular Sofa disegnato ancora per Vitra dallo stesso Morrison.

 

All’eleganza delle linee e all’armonia delle dimensioni corrisponde la robustezza garantita dall’impiego strutturale del metallo e la possibilità di scegliere tra proposte diversificate: i tavoli sono infatti disponibili in tre altezze differenti e il piano può essere realizzato in alluminio o in solido legno pregiato.

 

Inoltre, i bordi smussati ne addolciscono ulteriormente le proporzioni e la verniciatura a polvere di cui sono rivestite le superfici metalliche risulta particolarmente resistente e facile da pulire.

 

Saranno pure “super normali”, ma questi tavolini non potranno che dare alla casa un tocco di imprevedibile originalità.

Questo articolo parla di:

Fotografie di www.vitra.com

Precedente

Atelier Swarovski Home, il cristallo che illumina la casa

Successivo

Casa dell’Energia, ecco i nuovi sistemi facciata firmati SanMarco

Catellani & Smith riaccende le luci sul teatro di Camogli
Design

Catellani & Smith riaccende le luci sul teatro di Camogli

Si riaccendono le luci (finalmente, verrebbe da dire, visti gli ultimi 40 anni di inattività) sul palcoscenico del Sociale di...

La nuova SPA di Portopiccolo, il progetto dello Studio Apostoli
Architettura

La nuova SPA di Portopiccolo, il progetto dello Studio Apostoli

Risale a questa primavera l’inaugurazione della nuova SPA di Portopiccolo, un intervento che arricchisce l’offerta...

Carl Hansen & Son, la Beak Chair per riscoprire Ole Wanscher
Design

Carl Hansen & Son, la Beak Chair per riscoprire Ole Wanscher

Nell’ambito del suo impegno per la valorizzazione del design danese, il brand Carl Hansen & Son aggiunge un’altra...