Ritrovare Escher in una casa del Canavese Ritrovare Escher in una casa del Canavese
Design

Ritrovare Escher in una casa del Canavese

Scritto da Redazione |

23 Novembre 2016

Complici le recenti mostre su suolo italiano (l’ultima, ancora in corso, è in questi giorni al Palazzo Reale di Milano), le incisioni labirintiche di Escher sono tornate di gran moda, e non solo nell’arte, ma anche in architettura.

 

Lo dimostra il recente progetto realizzato dai due giovani architetti torinesi che fanno capo allo studio Archisbang: un villino nel bel mezzo della campagna piemontese, affacciato sulle colline del Canavese, i cui spazi sono stati radicalmente rinnovati per fare largo ad un appartamento e alla sede della società Chemsafe.

 

Il viaggio abitativo comincia dall’esterno, dove il giardino è stato arricchito da nuovi volumi, mentre gli interni sono stati totalmente stravolti nella distribuzione grazie all’inserimento di una struttura fabbricata in calcestruzzo a vista e vetro, a cui si aggiungono alcuni sostegni in acciaio, a contrasto con i mattoni rossi che caratterizzano l’aspetto esteriore della casa.

 

Qui entra in gioco l’ispirazione a Escher, i cui lavori sono evocati dallo slittamento dei piani su livelli differenti, interconnessi da scale in acciaio rivestite da un involucro in legno di rovere, la cui impostazione aperta e discontinua genera percorsi vorticosi ad altezze multiple.

 

Fulcro di questo suggestivo gioco combinatorio è l’abbaino situato all’ultimo piano, con vista sulla scacchiera interna, così simile alle visionarie illusioni ottiche tanto amate dal grafico e incisore di origine olandese.

Questo articolo parla di:

Precedente

L’esclusività di Vimar salpa su Navetta 37

Successivo

Lips di Alma Design arreda un attico a Milano

Riflessi arreda l’outdoor
Design

Riflessi arreda l’outdoor

Vivere all’aperto: quello che d’inverno è soltanto un sogno ad occhi aperti in estate diventa una realtà, anzi, una vera e...

Cersaie 2018, Progress Profiles firma l’innovazione del riscaldamento
Design

Cersaie 2018, Progress Profiles firma l’innovazione del riscaldamento

Forte di una filosofia aziendale capace di coniugare comfort, innovazione, bellezza e risparmio energetico, anche...

Il nuovo Padiglione per la Fondazione dell’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze
Architettura

Il nuovo Padiglione per la Fondazione dell’Ospedale Pediatrico Meyer di Firenze

Margine, lo studio di architettura fondato nel 2012 da Giulio Ciccarese e Valentina Pontieri, ha recentemente progettato...