Ronda Design, una libreria modulare per dare carattere al soggiorno Ronda Design, una libreria modulare per dare carattere al soggiorno
Design

Ronda Design, una libreria modulare per dare carattere al soggiorno

Scritto da Redazione |

04 Maggio 2016

Nell’universo Ronda Design, dove l’esperienza nella lavorazione dei metalli si unisce alla cura artigianale del prodotto, la cui vocazione innovativa diventa la chiave per apprezzarne il valore estetico, oggi è presente una soluzione in più, capace di integrarsi al meglio nella zona living di qualsiasi abitazione grazie all’elevata opportunità di personalizzazione.

 

Stiamo parlando di Iron-ic Shelter, la libreria modulare in ferro dal profilo ondeggiante la cui struttura è essenzialmente basata su un sistema a incastro perfetto tra le componenti dei diversi moduli, completato dall’inserimento di contenitori chiusi e compatti a terminare il quadro armonicamente variato dei piani orizzontali e verticali.

 

Oltre alle caratteristiche di leggerezza e linearità scenografica che fanno della libreria un pezzo d’arredo di assoluto pregio, si segnala l’ulteriore effetto di tridimensionalità prodotto dai contenitori, che si collocano su vari livelli di profondità e sono proposti nelle due misure alternative di 72X72cm (un modulo) e 36X72cm (mezzo modulo).

 

Numerose le opzioni disponibili per quanto riguarda i materiali, come cemento e rovere, quest’ultimo nelle tre varianti di rovere fossile, rovere cenere e rovere naturale; la struttura della libreria può invece essere realizzata nelle finiture Moka e Grafite, bianca o in ferro naturale.

 

L’ampia gamma di offerte consente all’acquirente di personalizzare la libreria assecondando le proprie necessità di arredo, garantendo la possibilità di optare per un aspetto più sofisticato o, al contrario, per un mood che si richiama all’architettura industriale.

 

Ciascun modulo è predisposto per il fissaggio a muro, in tutta sicurezza, e si integra con gli altri pezzi grazie ai magneti e alle viti passanti fornite dall’azienda all’atto della consegna, con la facoltà di acquisire anche le basi dotate di piedini regolabili, messe a disposizione dei produttori per sopperire alle difficoltà di pavimenti non del tutto piani.

 

Massima funzionalità per un prodotto che fa tuttavia della semplicità il suo punto forte, come è evidente dal fatto che ogni esemplare è accompagnato da un kit di assemblaggio, con istruzioni dettagliate per il montaggio fai da te, senza bisogno di ricorrere a specialisti di sorta. E il salotto non sarà più lo stesso.

Questo articolo parla di:

Precedente

MOBART BEN, una collezione di tavoli tra passato e presente

Successivo

PlayPlay, a Singapore si gioca ad arredare

Catellani & Smith riaccende le luci sul teatro di Camogli
Design

Catellani & Smith riaccende le luci sul teatro di Camogli

Si riaccendono le luci (finalmente, verrebbe da dire, visti gli ultimi 40 anni di inattività) sul palcoscenico del Sociale di...

La nuova SPA di Portopiccolo, il progetto dello Studio Apostoli
Architettura

La nuova SPA di Portopiccolo, il progetto dello Studio Apostoli

Risale a questa primavera l’inaugurazione della nuova SPA di Portopiccolo, un intervento che arricchisce l’offerta...

Carl Hansen & Son, la Beak Chair per riscoprire Ole Wanscher
Design

Carl Hansen & Son, la Beak Chair per riscoprire Ole Wanscher

Nell’ambito del suo impegno per la valorizzazione del design danese, il brand Carl Hansen & Son aggiunge un’altra...