Salone del Mobile 2018, LAGO presenta Bold Table Salone del Mobile 2018, LAGO presenta Bold Table
Design

Salone del Mobile 2018, LAGO presenta Bold Table

Scritto da Redazione |

02 Maggio 2018

Un nuovo tavolo asimmetrico e libero da ogni vincolo che amplifica l’idea di convivialità.

Quest’anno al Salone Internazionale del Mobile 2018 LAGO ha presentato Bold Table, il nuovo tavolo disegnato da Daniele Lago che sembra voler sfidare la forza di gravità, giocando su un sorprendente effetto di sospensione asimmetrica: il top ultra sottile, connotato da eleganti angoli smussati, è sostenuto infatti da un solo supporto decentrato.

La magia sta nell’ombra, elemento fisico nero che elude la presenza di una base e dona stabilità assieme alla gamba di supporto; inoltre, l’assenza di gambe ingombranti libera il tavolo da ogni vincolo e lo rende un elemento di arredo confortevole e versatile, adatto ad ospitare più commensali contemporaneamente, amplificando il senso di convivialità e rendendo la condivisione il suo punto di forza. 

Bold Table diventa così la scelta perfetta per un nuovo concetto di spazio.

Questo articolo parla di:

Precedente

Salone del Mobile 2018, i nuovi prodotti firmati Kreoo

Successivo

Aran Cucine presenta OASI: Matrix4Design intervista Stefano Boeri

Cersaie 2018, Harmony e Luca Nichetto presentano Solaire Tiles
Design

Cersaie 2018, Harmony e Luca Nichetto presentano Solaire Tiles

Quest’anno al Cersaie di Bologna il marchio di arredo di lusso Harmony incontra il design ricercato di Luca Nichetto per dare...

Eastwind Hotel & Bar, un rifugio di lusso lontano dalla città
Architettura

Eastwind Hotel & Bar, un rifugio di lusso lontano dalla città

Una vacanza alternativa per sfuggire al caos metropolitano? Il nuovo Eastwind Hotel & Bar, inaugurato all’inizio...

A CASTIGLIONI, una grande mostra celebra il maestro del design italiano
Design

A CASTIGLIONI, una grande mostra celebra il maestro del design italiano

“Se non sei curioso, lascia perdere.” Questa celebre frase descrive perfettamente lo spirito di Achille Castiglioni...