Smania alla Moscow Design Week: l’intervista a Francesco Snaidero Smania alla Moscow Design Week: l’intervista a Francesco Snaidero
Design

Smania alla Moscow Design Week: l’intervista a Francesco Snaidero

Scritto da Redazione |

11 Ottobre 2018

Fin dalla sua nascita nel 1967 il marchio Smania è sinonimo di qualità artigianale italiana e di uno stile fondato sulla cura del dettaglio, per realizzare complementi d’arredo concepiti e creati come vere e proprie opere d’arte. Forte di questi valori, l’azienda è cresciuta negli anni arrivando ad occupare una posizione di leadership nel settore dell’arredamento di lusso, esportando in tutto il mondo l’eccellenza del Made in Italy. In occasione della Moscow Design Week, appuntamento di importanza fondamentale per il mercato russo, abbiamo intervistato l’amministratore delegato Francesco Snaidero: ecco le sue parole.

 

Su quali proposte puntate per la Moscow Design Week? Quali sono i prodotti protagonisti della settimana? 

«Dopo il successo del Salone del Mobile di Milano, confermiamo la volontà di mescolare alcuni prodotti iconici con le nuove proposte 2018. Così il vanity Loren,  la consolle Galliano, lo specchio Brion e l’ufficio  della serie Lock  si sposano perfettamente con novità come il letto Grand Soho, il divano Belmond e la Berger Embassy disegnate dall’architetto Massimo Iosa Ghini ed i preziosi  tavolini in labradorite Giselle. Un connubio di idee e di linguaggi che prendono forma in un caleidoscopio firmato Smania.»

 

Che cosa significa per voi esportare il design italiano nel mondo? Quali sono i valori  che vi contraddistinguono come azienda?

«Smania è considerata la più moderna tra i classici e la più classica tra i moderni. Due stili che coesistono e danno vita a un arredamento di lusso, esclusivo e non convenzionale, curato in tutti quei dettagli che definiscono il total look dell'ambiente Smania.

La bellezza audace, quella capace di superare i suoi stessi confini, è l'essenza delle nostre realizzazioni. Ci guida il piacere di creare. Il saper fare conquistato nel tempo si unisce all'innato design proprio del Made in Italy. Il nostro DNA è creativo, il nostro gusto scultoreo, l'energia che ci caratterizza è intensa.

Smania è cultura artigianale. Distinti da un forte estro materico, disegniamo, tagliamo, cuciamo e realizziamo mobili e complementi d'arredo in cui è racchiusa tutta l'energia della nostra passione.

Non riempiamo spazi con i nostri mobili: grazie a dettagli esclusivi, sono i nostri mobili di classe ad arredare e caratterizzare le case più elitarie, gli uffici più eleganti, i dehors più raffinati, i più prestigiosi yacht e hotel nel mondo.»

 

La Moscow Design Week è una vetrina importante per presentarsi sul mercato russo. Quali prospettive vedete in questa direzione? La Russia può diventare sempre di più un interlocutore chiave? 

«La Russia è già un interlocutore chiave. Smania è presente da più di 20 anni sul territorio con un’ampia rete distributiva.  Abbiamo importanti rivenditori in loco ed il marchio Smania è riconosciuto come sinonimo di eccellenza, artigianalità ed originalità.»

 

Obiettivi per il futuro? 

«L’obiettivo principale è quello di portare avanti un marchio di eccellenza del Made in Italy in grado di fornire un prodotto di qualità che soddisfi le necessità dei diversi consumatori, accompagnato da una sempre più coinvolgente “brand experience” percepibile in diverse forme: esperienza nel punto vendita, nella navigazione sul sito internet (a breve pubblicheremo il sito totalmente in russo) e nel servizio offerto.»

Questo articolo parla di:

Precedente

Brera Design Days, alla scoperta della Milano del progetto

Successivo

Matrix4Design al Salone del Mobile.Milano Moscow: le nostre interviste

Riflessioni, cinque specchi visionari per Adele-C
Design

Riflessioni, cinque specchi visionari per Adele-C

È il momento degli specchi. Adele-C, azienda nata nel 2009 da un’idea imprenditoriale di Adele Cassina, arricchisce la...

MORE+SPACE, Milano Contract District scommette sul microliving
Design

MORE+SPACE, Milano Contract District scommette sul microliving

Cambiano il mondo e la società, e con essi le case che abitiamo. Non è esagerato dire che proprio in questi anni si sta aprendo una...

Chairs & More debutta a Orgatec 2018
Design

Chairs & More debutta a Orgatec 2018

È tempo di esplorare nuove possibilità per Chairs & More: quest’anno, forte della propria esperienza sul fronte...