Sottsass e il vetro, una passione in mostra Sottsass e il vetro, una passione in mostra
Design

Sottsass e il vetro, una passione in mostra

Scritto da Redazione |

30 Giugno 2017

L’inesausta creatività di Ettore Sottsass sbarca alle Stanze del Vetro di Venezia, con una grande mostra aperta fino al 30 luglio 2017 e dedicata alla sua produzione vetraria nel centenario dalla sua nascita: oltre 220 pezzi (anche mai esposti prima) che comprendono disegni, bozzetti e oggetti, scelti per raccontare una percorso lungo quasi sessant’anni, dal 1947 al 2006.

Dopo la Sfera a reticello, presentata alla VIII Triennale di Milano nel 1947 e immortalata dai fotografi di Domus, Sottsass designer si appassiona alla progettazione del vetro: la prima serie nasce nel 1974 in collaborazione con Luciano Vistosi, con dieci pezzi ispirati ai modelli femminili veneziani della tradizione, da Morosina a Schiavona. 

Dopo la fondazione del gruppo Memphis è la volta di una collezione di vasi assemblati con colla chimica o appesi con fili metallici, arricchendone poi negli anni successivi la gamma cromatica e potenziando il valore dei giochi di trasparenze. 

Le geometrie colorate di Capricci ed Esercizi, due serie di elementi che alternano trasparenza e opacità, con inserti di base in marmo, appartengono invece al decennio Novanta, così come i sei Lingam d’ispirazione indù realizzati per il CIRVA di Marsiglia e le ventidue sculture commissionategli per il Millennium House di Doha. 

Dopo le mistiche Kachina, fantocci di vetro che riproducono i feticci dei pellerossa, nel 2006, un anno prima della morte, Sottsass lascia il suo testamento di vetro con la serie per la Galleria Mourmans, comprendente diciotto vasi dalle forme complesse e dai colori intensi. 

Un lungo cammino da riscoprire, grazie a una mostra imperdibile.

Questo articolo parla di:

Precedente

Zen, la scala salvaspazio firmata Fontanot

Successivo

Ula & Baba, memorie d’Africa per My Home Collection

Il nuovo grattacielo Gioia22 a Porta Nuova
Architettura

Il nuovo grattacielo Gioia22 a Porta Nuova

Si chiama Gioia22 il progetto per il nuovo grattacielo direzionale che sorgerà nel quartiere milanese di Porta Nuova, andando...

Black Friday, la casa si veste di nuovo (e di nero)
Design

Black Friday, la casa si veste di nuovo (e di nero)

Usanza americana utile a tastare il polso della propensione all’acquisto in vista dell’imminente shopping natalizio (il...

Ethimo vince il German Design Award 2018: ecco le qualità di Esedra
Design

Ethimo vince il German Design Award 2018: ecco le qualità di Esedra

Se la qualità dei prodotti Ethimo avesse mai avuto bisogno di un’ulteriore conferma, eccola: il German Design Award...