Tzero Table, i tavoli eco-friendly in HI-MACS Tzero Table, i tavoli eco-friendly in HI-MACS
Design

Tzero Table, i tavoli eco-friendly in HI-MACS

Scritto da Redazione |

21 Giugno 2017

Creare complementi d’arredo ecologici oggi è più semplice se si è supportati dalle qualità di resistenza, flessibilità ed efficienza del solid surface più innovativo in circolazione, cioè la pietra acrilica HI-MACS®.

A partire proprio da questa materia prima, infatti, Franco Eccel presenta “Tzero Table – Made from HI-MACS®”, un ampio sistema di tavoli e coffee table, piani cucina ed elementi per bagno in pietra acrilica HI-MACS®, completamente personalizzabili per dimensioni e trame.

Tra le particolarità dei tavoli Tzero c’è sicuramente la loro anima green: essi sono creati assemblando pezzi di recupero ed eccedenze provenienti dai cantieri dei grandi progetti di architettura, che rivivono così una seconda vita in elementi unici e sempre diversi tra loro, dal chiaro approccio artigianale, in bilico tra arte e design.

A sottolineare la trama ‘frammentata’, la sua origine e il concept alla base del progetto, poi, fanno la loro comparsa le colle con colori a contrasto che, sulla scia del Kintsugi giapponese, evidenziano le fratture tra gli elementi e i loro punti di giunzione.

Gialli, arancioni e blu, ma anche rossi, bianchi, grigi e neri: i ‘pezzi’ di HI-MACS®, assemblati come lego in un ordine logico/geometrico, danno vita così a top e superfici con colori tra loro in equilibrata tensione; l’elemento volutamente discordante, poi, è costituito dalle basi, esteticamente pulite e minimali e disponibili in faggio, metallo cromato, satinato o verniciate nero o bianco.

I tavoli Tzero possono essere collocati anche in ambienti esterni o contract, in quanto la pietra acrilica è molto resistente alle intemperie, al fuoco, agli urti e ai graffi e, poiché priva di pori sulla sua superficie, impedisce a sporco, umidità, muffa e batteri di annidarsi. 

Una lavorazione innovativa, eco e personalizzabile, che offre nuovi spunti all’industria del solid surface e ai più creativi progetti di interior.

Questo articolo parla di:

Precedente

Paola Lenti, Amable e il bello di sedersi all’aperto

Successivo

Galimberti e WallPepper, l’arte e l’arredo in una polaroid

Catellani & Smith riaccende le luci sul teatro di Camogli
Design

Catellani & Smith riaccende le luci sul teatro di Camogli

Si riaccendono le luci (finalmente, verrebbe da dire, visti gli ultimi 40 anni di inattività) sul palcoscenico del Sociale di...

La nuova SPA di Portopiccolo, il progetto dello Studio Apostoli
Architettura

La nuova SPA di Portopiccolo, il progetto dello Studio Apostoli

Risale a questa primavera l’inaugurazione della nuova SPA di Portopiccolo, un intervento che arricchisce l’offerta...

Carl Hansen & Son, la Beak Chair per riscoprire Ole Wanscher
Design

Carl Hansen & Son, la Beak Chair per riscoprire Ole Wanscher

Nell’ambito del suo impegno per la valorizzazione del design danese, il brand Carl Hansen & Son aggiunge un’altra...