A Cortina il nuovo attico di Outline Studio 74 A Cortina il nuovo attico di Outline Studio 74
Architettura

A Cortina il nuovo attico di Outline Studio 74

Scritto da Redazione |

21 Aprile 2016

Cortina, la perla delle Dolomiti, oggi ha un motivo in più per risplendere. Nel cuore di uno dei paesaggi naturali più suggestivi del pianeta, al centro della movida legata al turismo di montagna, prende vita il nuovo progetto dello studio Outline Studio 74, che ha messo in campo le sue migliori energie affidando l’incarico ad un trio di eccellenza: l’architetto Fabrizio Lucchetto, il geometra Giulio De Filippo e la progettista Monica Giustina.

 

L’attico riprende i moduli classici dell’architettura alpina, che da sempre assegna al legno un ruolo da protagonista, riconfermato anche in questo caso: le travi del soffitto e i pavimenti sono stati realizzati in abete anticato, così come gli arredi principali, al fine di ottenere un’atmosfera calda e accogliente senza rinunciare a tocchi di modernità.

 

Un sistema di ambienti open space dall’allure sofisticato caratterizza la zona giorno, comprendendo il salotto, dominato da un grande e confortevole divano, la sala da pranzo e la moderna cucina, capace di coniugare la calda materialità del legno con il marmo del piano da lavoro, scandendo lo spazio mediante pensili progettati su misura, il tutto coronato da un’illuminazione soffusa, fondata sull’impiego di luci LED.

 

La sala da pranzo ruota attorno ad un grande tavolo in legno quadrato, accompagnato da sedute anch’esse di forma squadrata, e si separa dalla zona living mediante una scala che conduce al tipico soppalco, creando una suggestiva zona notte ricavata nel sottotetto, destinata alla camera matrimoniale, con vista panoramica sulle Dolomiti. Annesso è un piccolo e sofisticato bagno, dove il legno resinato è stato impiegato per realizzare i lavelli e i piani doccia; su entrambi i locali filtra la romantica luce proveniente dai lucernari. Nell’appartamento, infine, c’è posto anche per la camera dei bambini e per un ampio guardaroba.

 

L’attico si configura dunque come un grazioso gioiello architettonico, fondato su principi di ricercatezza ed essenzialità, capace di inserirsi nella migliore tradizione del design montano aggiungendo il proprio charme alla bellezza senza tempo dello sfondo naturale.

Questo articolo parla di:

Fotografie di Nicola Bombassei

Precedente

A Istanbul un nuovo aeroporto per atterrare nella Turchia del futuro

Successivo

Ripensare i quartieri borghesi di Madrid, ecco il progetto di Marcio Kogan

WallPepper e PEIA Associati, il progetto per le Nazioni Unite
Design

WallPepper e PEIA Associati, il progetto per le Nazioni Unite

Lo studio di architettura PEIA Associati ha di recente completato il restyling della prestigiosa Sala XIX delle Nazioni Unite a...

CURA,  le unità di terapia intensiva di Carlo Ratti e Italo Rota contro il Coronavirus
Architettura

CURA, le unità di terapia intensiva di Carlo Ratti e Italo Rota contro il Coronavirus

In risposta all’attuale pandemia di coronavirus, gli architetti italiani Carlo Ratti e Italo Rota hanno progettato CURA...

Progetto Change, la svolta green di Terratinta Group
Design

Progetto Change, la svolta green di Terratinta Group

Terratinta Group è un’azienda leader sul mercato Nord Europeo nel settore delle piastrelle in grés porcellanato ed...