A Istanbul un nuovo aeroporto per atterrare nella Turchia del futuro A Istanbul un nuovo aeroporto per atterrare nella Turchia del futuro
Architettura

A Istanbul un nuovo aeroporto per atterrare nella Turchia del futuro

Scritto da Redazione |

20 Aprile 2016

Uno dei più grandi progetti di aviazione a livello globale. Queste sono state le parole con le quali l’amministratore delegato di IGA, gruppo concessionario turco, ha accolto l’inizio delle operazioni per la costruzione del nuovo Aeroporto di Istanbul e dell’annessa Torre di Controllo del Traffico Aereo Regionale (ATC).

 

In seguito al bando di un concorso internazionale che ha visto concorrere alcuni tra i più grandi nomi dell’architettura mondiale, come Zaha Hadid e Massimiliano Fuksas, il lungo processo di assegnazione dell’incarico si è concluso con la vittoria della coppia formata da AECOM, società leader a livello globale nel campo delle infrastrutture integrate, e Pininfarina, storica punta di diamante del design Made in Italy.

 

L’idea è quella di creare una struttura iconica, che costituisca una vera e propria porta d’ingresso trionfale nella città di Istanbul, capitale culturale della Turchia di ieri e di oggi, rievocandone la grande tradizione storica e artistica, che l’ha segnata come crocevia di popoli, per reintepretarla in chiave contemporanea, nel segno del dinamismo e della tecnologia più avanzata.

 

Un campo, quello dell’innovazione, che è da sempre fiore all’occhiello del design targato Pininfarina: anche in questo caso, infatti, il progetto proposto in collaborazione con AECOM sfrutta tutto il patrimonio di esperienza dell’azienda, capace di coniugare l’impatto estetico con i più recenti sviluppi in fatto di ricerca tecnologica.

 

L’aeroporto, pensato per essere, con ben sei piste, il più grande in assoluto per capacità annua di passeggeri, avrà come perno di riferimento proprio la Torre di Controllo, le cui linee richiamano l’aerodinamicità che da sempre è un carattere tipico del settore automobilistico e aeronautico. Senza tradire la sua intrinseca spinta futuristica, nel design della Torre c’è posto anche per il grande passato turco, e lo si vede proprio nella sua forma ellittica ispirata al tulipano, per secoli simbolo della città e della storia del Paese.

 

Un grande progetto, capace di riflettere la velocità e il movimento di un’umanità che cambia, mentre la vita fluisce infrangendo le barriere e superando i confini. A partire da un contesto come questo, del resto, è inevitabile che gli aeroporti assumano un ruolo sempre più importante nell’immaginario collettivo, configurandosi come vie d’accesso privilegiate al mondo del futuro. Una di esse è proprio quella di Istanbul: AECOM e Pininfarina hanno appena cominciato a costruirla.

 

 

Questo articolo parla di:

Precedente

In Olanda la nuova Corte Suprema progettata da KAAN Architects

Successivo

A Cortina il nuovo attico di Outline Studio 74

Le nuove finiture metalliche di antoniolupi
Design

Le nuove finiture metalliche di antoniolupi

antoniolupi presenta le nuove finiture preziose pensate per arricchire le iconiche collezioni in Flumood del brand: il calore...

Slowear18, il mixology bar incontra il fashion store
Architettura

Slowear18, il mixology bar incontra il fashion store

Situato nel cuore di Milano (Via Solferino 18) e progettato dallo studio italiano Visual Display, Slowear18 è una nuova...

WallPepper e PEIA Associati, il progetto per le Nazioni Unite
Design

WallPepper e PEIA Associati, il progetto per le Nazioni Unite

Lo studio di architettura PEIA Associati ha di recente completato il restyling della prestigiosa Sala XIX delle Nazioni Unite a...