Architettura

A Parigi il Palazzo di Giustizia verticale firmato Renzo Piano

Novembre 18, 2016

scritto da:

A Parigi il Palazzo di Giustizia verticale firmato Renzo Piano

Un Palazzo di Giustizia che diventa una città verticale. Ecco l’ultimo, pionieristico progetto pensato dal Renzo Piano Building Workshop: un grattacielo alto 160 metri e articolato su quattro blocchi sovrapposti, collegato da un totale di 50 ascensori che corrono su e giù lungo i 100 000 metri quadri di superficie destinati ad ospitare cento aule di tribunale e circa ottomila persone al giorno.

 

Situato nel nuovissimo eco-quartiere di Clichy-Bartignolles, del diciassettesimo arrondissment di Parigi, il nuovo Palazzo di Giustizia sarà pronto nel 2017, quando saranno state realizzate le grandi terrazze alberate che separano in linea orizzontale i grandi blocchi costruttivi.

 

La struttura ortogonale dell’edificio è stato concepita per garantire massima resistenza e grande flessibilità sul lungo periodo, in modo tale da riplasmarsi nel corso del tempo in sintonia con le nuove esigenze del sistema giudiziario.

 

Sostenibilità e alta tecnologia saranno la chiave per accedere alla riduzione dei consumi energetici, salvaguardando comunque l’efficienza e la rapidità delle comunicazioni all’interno dell’edificio.

 

Il Palazzo sarà anche il modo per ridare vitalità ad un intero quartiere cittadino:
“I luoghi pubblici portano urbanità. E possono essere ospedali, tribunali, università, scuole. Noi ci inseriamo in questo grande tema urbano, cercando di centrare il risultato” .

 

E se lo dice Renzo Piano c’è da crederci.