Architettura

A Sydney l’Office Tower che chiama i millennial

Ottobre 17, 2017

scritto da:

A Sydney l’Office Tower che chiama i millennial

Una torre per uffici progettata per attrarre il “millennial worker”. Con queste parole lo studio di architettura Grimshaw ha svelato il piano per la costruzione di un nuovo edificio commerciale affacciato sul porto di Sydney, che comprenderà tre aree distinte ma collegate tra loro e presenterà un profilo del tetto ispirato alle volte della vicina Opera House.

La Torre, che sorgerà nell’area 210-220 di George Street e ne prenderà il nome, si troverà nella zona interna rispetto al Circular Quay Harbour: un altro tassello da inserire nel progetto di rigenerazione del sito, parte di una più ampia modernizzazione del lungomare cittadino.

L’impressione sarà quella di tre torri autonome, benché interconnesse: i due elementi più alti, uno dei quali completamente vetrato e l’altro più opaco, occuperanno 26 piani e saranno uniti da solide placche ben evidenti; il terzo, un blocco più basso, si caratterizzerà per i livelli a doppia altezza intervallati da arcate di cemento; le terrazze aggettanti rispetto alla facciata guarderanno su George Street.

Alla base della torre si troveranno un ampio atrio e un’area dedicata allo shopping mentre uno spazio sotterraneo ospiterà bar, ristoranti e addirittura una galleria d’arte pubblica: l’obiettivo è quello di fornire opportunità di lavoro e di svago in ogni momento della giornata, applicando un metodo inclusivo e vicino alle esigenze delle nuove generazioni. 

Si prevede di cominciare i lavori nel 2019 e terminarli, con buona probabilità, nel 2022.