Architettura

Bari, partono i lavori per il Villaggio dell’Accoglienza

Settembre 21, 2016

scritto da:

Bari, partono i lavori per il Villaggio dell’Accoglienza

21 settembre 2016: una data destinata ad entrare negli annali della città di Bari. E’ infatti proprio in questo giorno che, a quasi un anno dalla posa della prima pietra nel novembre 2015, iniziano finalmente i lavori per la costruzione del “Villaggio dell’Accoglienza Trenta Ore per la Vita per Agebeo”.

 

Un evento celebrato con una grande cerimonia inaugurale che vedrà la presenza di Lorella Cuccarini, testimonial di Trenta Ore per la Vita, e di figure istituzionali di spicco come il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, il vicesindaco di Bari Vincenzo Brandi, il priore della Basilica di San Nicola, padre Ciro Capotosto.

 

Chiesa e Stato uniti dunque per sostenere l’edificazione di un’opera di grande valore sociale, che sorgerà su un luogo funzionale, per la vicinanza ai principali centri oncologici, ma soprattutto simbolico, visto che si tratta di un suolo confiscato e definitivamente assegnato all’Agebeo del Comune di Bari nel 2016.

 

Il progetto, sotto la direzione esecutiva di Andrea Enea, è stato realizzato dall’ingegnere Antonio Manzari e prevede otto unità abitative di 47 metri quadri ciascuna e a basso impatto energetico, a cui si aggiungono gli uffici e i locali deputati alla socializzazione e alla riabilitazione.

 

La struttura disporrà anche di un’area giochi per i più piccoli, di un parco auto e sarà inoltre circondata da giardini ed alberi di ulivo, che saranno reimpiantati in zona dopo un momentaneo trasferimento altrove.

 

L’iniziativa mira a dare un contributo decisivo al tessuto assistenziale cittadino e regionale, ponendosi come modello per future esperienze delle stesso tenore.