Architettura

Chiude la Biennale: è boom di visitatori (giovani)

Novembre 29, 2016

scritto da:

Chiude la Biennale: è boom di visitatori (giovani)

Ha appena chiuso e viene già voglia di prepararne un’altra. Sì, perché la 15esima Biennale di Architettura di Venezia, intitolata “Reporting from the front” e curata dal guru dell’incremental design Alejandro Aravena, ha chiuso i battenti in questi giorni (il 27 novembre, per la precisione) con numeri che si potrebbero definire come una grande e incoraggiante promessa per l’avvenire.

 

Inaugurata lo scorso 28 maggio, la rassegna espositiva veneziana, presieduta da Paolo Baratta, ha visto la partecipazione  di 65 nazioni, i cui padiglioni hanno animato per settimane gli spazi storici dei Giardini, dell’Arsenale e del centro cittadino.

 

Tra gli addetti ai lavori le presenze sono state imponenti: 3357 giornalisti, di cui 2018 inviati per la stampa estera, 98 gli organi d’informazione televisivi di cui ben 68 di provenienza straniera.

 

Il punto però è un altro e cioè l’aver centrato il record di visitatori, con quelle 260 000 unità che hanno segnato il notevole +14% sul flusso registrato durante l’edizione precedente, svoltasi nel 2014.

 

Il dato è ancora più sorprendente se si analizza l’identità dei visitatori: il 45% del totale è under 35, il che spiega anche la massiccia attività social messa in capo attorno alla kermesse, con migliaia di contatti che hanno portato i loro frutti, insieme agli oltre sette milioni di visualizzazioni sul sito ufficiale.

 

Le “notizie dal fronte” sono piuttosto buone, dunque. La sfida sarà confermarle anche tra due anni.