Architettura

Il Louvre nel 2017? È ad Abu Dhabi

Gennaio 19, 2017

scritto da:

Il Louvre nel 2017? È ad Abu Dhabi

Che la cultura non abbia confini, ma anzi sia fatta apposta per abbattere quelli che ci sono, al Museo del Louvre di Parigi l’hanno capito benissimo. Così bene da volersi trasferire: ad Abu Dhabi.

 

Sì, perché sorgerà proprio qui, nella capitale degli Emirati Arabi, sull’isola di Saadiyat in bilico tra terra e mare, il nuovo Louvre mediorientale, la cui realizzazione sarà completata nel corso del 2017, cinque anni dopo la data prefissata all’inizio (il 2012) e con conseguente lievitazione dei costi (650 milioni di euro).

 

La struttura, la cui nascita è risultata possibile grazie ad un accordo con il governo francese siglato nel 2007, è stata progettata dallo studio dell’architetto Jean Nouvel, vincitore del Premio Pritzker, e si costituisce di una cupola a strati mobili che ricopre i due terzi della superficie del museo, contribuendo alla regolazione della temperatura e dell’illuminazione interna.

 

La forma del museo s’ispira ai particolari intrecci di foglie di palma tradizionalmente utilizzati per ombreggiare e rinfrescare gli ambienti, così come gli edifici che lo compongono si caratterizzano per la presenza di corridoi chiaramente pensati per evocare le atmosfere del suk e della medina tipiche nelle città arabe.

 

All’interno dell’edificio, nel dedalo di stanze e gallerie, troveranno spazio opere provenienti da ogni parte del mondo, risalenti alle epoche e alle culture più disparate, in modo tale da rappresentare un vero e proprio luogo d’incontro per tutte le civiltà di ieri e di oggi.

 

Il Louvre di Abu Dhabi sarà inoltre soltanto uno dei tasselli che via via andranno ad arricchire il nuovo distretto culturale della città: tra questi anche il Museo Nazionale e il Guggenheim Abu Dhabi.