Architettura

Il nuovo negozio di Dolce&Gabbana in via Montenapoleone

Gennaio 17, 2017

scritto da:

Il nuovo negozio di Dolce&Gabbana in via Montenapoleone

Scrivi Via Montenapoleone, leggi Pantheon della Moda. La ricchezza del quadrilatero milanese dedicato al fashion continua a sorprendere, vedi l’apertura del nuovo punto vendita targato Dolce&Gabbana, che va ad aggiungersi agli altri negozi del brand sparsi tra Via della Spiga e Corso Venezia.

 

 

 

Questa volta il progetto coinvolge un intero palazzo ottocentesco, compreso tra gli store di Prada e Armani, dove troveranno spazio le collezioni abbigliamento uomo e donna, gli accessori, i gioielli e gli orologi firmati Dolce&Gabbana, disposti sui tre piani dell’edificio.

 

La ristrutturazione e la decorazione interna sono state affidate all’architetto francese Gwenael Nicolas, direttore dello studio Curiosity di Tokyo, il quale ha voluto restituire le atmosfere dell’alta società meneghina, valorizzando la preziosità dei materiali e l’artigianalità tipiche della tradizione italiana.

 

Si aprono dunque spazi di grande impatto, dominati da superfici pregiate e materiali come il marmo verde brasiliano (è il caso della scala), l’onice, la radica d’olmo; al centro una cascata di pareti specchianti crea angoli riservati, mentre i camerini assomigliano a veri e propri salotti, dal gusto vagamente barocco, come per gli specchi dorati.

 

Tra le quinte scorrevoli che invitano alla scoperta di abiti e oggetti fanno capolino anche le texture che da sempre caratterizzano l’identità del marchio, come il damasco, reinterpretato come stucco veneziano per le pareti, e la pietra lavica scura scelta per i pavimenti.

 

Numerosi gli arredi su misura disegnati dall’architetto, a cui si aggiungono tuttavia i pezzi design cari a Domenico Dolce e firmati da nomi altisonanti come Gio Ponti e Ico Parisi, il tocco finale che serve a chiudere il cerchio di una boutique davvero esclusiva.