Architettura

Il nuovo Ponte Cittadella di Alessandria

Novembre 13, 2017

scritto da:

Il nuovo Ponte Cittadella di Alessandria

Un ponte, ma anche una piazza, e un monumento. Impossibile circoscrivere le funzioni vitali del nuovo Ponte Cittadella sul fiume Tanaro, appena completato ad Alessandria secondo il progetto dello studio americano Richard Meier & Partners con la collaborazione dello studio Dante O. Benini & Partners Architects

Nato come collegamento con la Cittadella del XVIII secolo, si tratta di un ponte pedonale e veicolare, realizzato in calcestruzzo prefabbricato bianco e acciaio verniciato, con un’unica campata che passa al di sopra della pianura alluvionale. 

L’obiettivo era quello di creare uno spazio pubblico destinato ai cittadini, non congestionato dal traffico, grazie anche alla presenza di percorsi paralleli separati per la circolazione pedonale e veicolare, andando a costituire una nuova e positiva relazione tra la città e il suo fiume. 

Così l’architetto Richard Meier: 

Più di 20 anni dopo l’inizio di questo progetto per un nuovo ponte tra la città di Alessandria e la vecchia cittadella, sono estremamente lieto di aver completato questo nuovo legame moderno tra il passato e il futuro della città. Speriamo che questa nuova struttura favorisca la vita civica della comunità locale e la rivitalizzazione urbana attorno al sito, alla cittadella del XVIII secolo e a Piazza Gobetti“. 

Aggiunge Dante O. Benini, fondatore e capo di Dante O. Benini & Partners Architects: 

Il vero successo del progetto non è stato solo riportare le persone verso il fiume, ma rendere la zona pedonale del ponte la piazza più ambita della città e il luogo più straordinario per incontri sociali per i cittadini di Alessandria”.