Il nuovo stadio di Zaha Hadid per i Mondiali del Qatar Il nuovo stadio di Zaha Hadid per i Mondiali del Qatar
Architettura

Il nuovo stadio di Zaha Hadid per i Mondiali del Qatar

Scritto da Redazione |

31 Maggio 2019

Inaugurato lo scorso 16 maggio e dunque pronto a ospitare le partite dei Mondiali FIFA 2022 in Qatar, Al Janoub è il nuovo stadio di Doha firmato dallo Studio Zaha Hadid Architects e destinato a diventare il simbolo della riqualificazione della zona di Al Wakrah, originariamente a vocazione marinara.

Situata a circa 15 chilometri dalla capitale, alla quale è collegato dalla nuova linea metropolitana, il progetto per lo stadio è ispirato alle vele delle dhow, le tradizionali imbarcazioni arabe con vele triangolari, ma al tempo stesso aggiunge alcuni elementi innovativi che rendono la struttura più funzionale in relazione al contesto climatico e ambientale.

In particolare, grazie alla collaborazione con l’ingegnere tedesco Schlaich Bergermann Partner, la copertura dello stadio è costituita da un tetto mobile in tessuto pieghettato in politetrafluoroetilene (PTFE) e può così essere esteso imitando l'aspetto di una vela: l’obiettivo è riparare giocatori e spettatori ma anche refrigerarli, grazie ad un sofisticato sistema di pompaggio dell’aria condizionata che viene raccolta, riciclata e raffreddata.

Infine, lo stadio ha una capienza massima di 40 000 posti che può però essere ridotta grazie alla presenza di strutture temporanee, da smontare e rimontare a seconda delle necessità.

Un progetto ad alto impatto scenografico che mostrerà tutto il suo potenziale proprio nel 2022, quando a illuminarlo ci saranno i riflettori dell’intero pianeta.

Fotografie di Hufton + Crow.

Questo articolo parla di:

Precedente

Dalla Russia alla Persia, l’architettura ibrida lungo la Via della Seta

Successivo

Le Village a Milano, DEGW ridisegna lo spazio di lavoro in un chiostro antico

Milk, lampada o bottiglia di latte?
Design

Milk, lampada o bottiglia di latte?

Una lampada o una bottiglia di latte? È il mondo della pop art ad ispirare la nuova lampada Milk, disegnata da Emmanuel Gallina...

Dimorestudio progetta la boutique FENDI a Montecarlo
Architettura

Dimorestudio progetta la boutique FENDI a Montecarlo

Un mix di iconici arredi vintage, design contemporaneo da collezione e opere d’arte: questo è il concept elaborato da...

My Home Collection si veste di velluto
Design

My Home Collection si veste di velluto

Passione velluto. Con la sua attitudine iridescente, i colori lucenti e il tocco soft inconfondibile, il velluto...